Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Museo della Cattedrale

Lucca / Italia
Vota Museo della Cattedrale!
attualmente: 09.60/10 su 5 voti
Il Museo della Cattedrale si trova in Via Arcivescovado, presso l’Oratorio di San Giuseppe. E’ stato realizzato nel 1992, per custodire ed esporre: anzitutto i sacri arredi realizzati nei secoli per le solenni funzioni liturgiche del Duomo, ma anche le opere scultorie e pittoriche che - rimosse dai siti originari per una migliore conservazione o per essere sostituite da opere più recenti - giacevano nei depositi o in sacrestia. Salvo i codici ed i corali miniati, raccolti in un’unica sala, le opere sono disposte secondo un criterio cronologico: è quindi possibile percepire il gusto artistico delle epoche via via rappresentate.
Tra le opere esposte spiccano: un dittico in avorio di Areobindo, risalente alla prima metà del VI secolo; un cofanetto in rame e smalti eseguito a Limoges, raffigurante il martirio di San Tomaso Becket; la famosa Croce fiorita, detta “dei Pisani”, splendido pezzo di oreficeria del primo Quattrocento; uno stupendo cofanetto in cuoio, impresso e dipinto di fattura fiamminga.
L’arte lucchese del Quattro-Cinquecento è presente con alcuni plutei della recinzione presbiteriale realizzata da Matteo Civitali, da dipinti di Vincenzo Freudiani, da preziose argenterie di Francesco Marti, dal pastorale con il gruppo equestre di San Martino che dona il mantello al povero, e dal reliquiario di San Sebastiano, in forma di tempietto circolare.
Vasta e preziosa è la collezione di paramenti sacri e di pianete in seta, ricamati con motivi floreali e geometrici. L’esposizione comprende un notevole nucleo di argenterie realizzate a Lucca tra il XV e il XIX secolo.
Nella sala delle sculture che provengono dal Duomo, prevalgono per importanza e bellezza: una testa di vescovo dell’XI secolo, l’Apostolo di Jacopo della Quercia e la statua di Fra' Fazio, allegoria del contribuente alle spese di costruzione della chiesa. Infine, in una sala separata, sono raccolti gli ornamenti del Volto Santo, usati ancora oggi il 3 di maggio e il 14 settembre per “vestire” il venerato simulacro di Cristo conservato in Cattedrale. Tra questi ornamenti si ricordano il fregio trecentesco posto sopra la veste di Gesù Cristo, la sfarzosa corona in oro e pietre preziose e il collare eseguiti verso la a metà del Seicento, e il fantastico gioiello - con diamanti e smalti - attribuito all’orafo francese Gilles Légaré attivo alla corte di Luigi XIV, il Re Sole.
Condividi "Museo della Cattedrale" su facebook o altri social media!