Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Musei di Lucca

Lucca / Italia
Vota Musei di Lucca!
attualmente: senza voti.
CASA NATALE DI GIACOMO PUCCINI
Corte San Lorenzo, 9
Via di Poggio

In questa casa Giacomo Puccini nacque nel 1858 e trascorse gli anni della giovinezza, prima di trasferirsi a Milano per proseguire gli studi. Il restauro dell’edificio e il successivo allestimento del Museo sono stati promossi dalla "Fondazione Puccini", istituita nel 1973. Il Museo conserva preziosi oggetti appartenuti al grande musicista: il pianoforte sul quale fu composta la Turandot, bozzetti, opere, costumi, onorificenze e riconoscimenti, lettere e fotografie. Ciò che colpisce di più, sono i fogli che raccontano gli ultimi giorni del compositore, morto a Bruxelles il 29 novembre del 1924.

GABINETTO DI STORIA NATURALE
c/o Liceo classico “N. Machiavelli”
Via degli Asili, 35

Conserva le collezioni del Gabinetto di storia naturale e fisica, già appartenute all’Università di Lucca, che fu soppressa a metà Ottocento. Oltre a notevoli raccolte mineralogiche, paleontologiche, malacologiche e ornitologiche, il Museo ospita un’importante collezione di circa 600 antichi strumenti scientifici, alcuni dei quali assai rari.

GIPSOTECA DELL’ISTITUTO D’ARTE “A. PASSAGLIA”
Piazza Napoleone, 29

Possiede ed espone una bella collezione di calchi di statue classiche e del Rinascimento. La Gipsoteca è allestita e curata dagli insegnanti dell’IAL (Istituto d’Arte Lucchese). Pezzo forte in esposizione è una copia del calco del famoso Monumento funebre a Ilaria del Carretto, capolavoro quattrocentesco di Jacopo della Quercia, il cui originale si trova nella sacrestia del Duomo.

MOSTRA PERMANENTE “ IL GENIO DI LEONARDO”
c/o Palazzo Cenami

Via Roma, 20

La Mostra espone una trentina di modelli di macchine edili, da guerra e per il volo, esattamente riprodotte e ricostruite - con grande abilità e in grandezza originale - dai disegni dei “codici” di Leonardo. Le varie macchine, opportunamente descritte, sono “interattive”: il visitatore non si limita a guardarle in funzione, ma le può toccare e manovrare.

MUSEO BOTANICO “CESARE BICCHI”
c/o Orto Botanico
Via del Giardino Botanico

Annesso all'Orto Botanico, il Museo omonimo è stato fondato nel 1985. Il nucleo principale delle collezioni è formato dagli erbari raccolti e selezionati dai primi direttori, poi arricchiti con acquisizioni. Le raccolte più importanti sono quelle di Flora Lucensis Exsiccata di Puccinelli, l'Herbarium Bicchianum e l'Erbario Anonimo C del secolo XVIII. Il Museo comprende altresì: una raccolta xilologica con campioni di fusti di varie specie arboree; una pomologica, con modelli in gesso di frutta coltivata nel lucchese nei secoli XVIII e XIX; una micologica con modelli in gesso di macromiceti databili all'inizio del XX secolo; una di modelli di macchine agricole, donata dal Governo Provvisorio della Toscana nel 1859.

MUSEO DEL RISORGIMENTO
c/o Palazzo Ducale
Cortile degli Svizzeri, 6

Ospitato in alcune sale del Palazzo Ducale (detto anche Palazzo della Provincia), il Museo espone un’interessante raccolta di cimeli e reperti che vanno dall’epoca garibaldina alla seconda Guerra Mondiale. Notevoli sono la collezione di armi delle diverse epoche e di varie nazioni, la raccolta di giubbe garibaldine e la bandiera tricolore che fu issata a Milano durante le famose 5 giornate.

MUSEO NAZIONALE DEL FUMETTO E DELL’IMMAGINE
Piazza San Romano

Dal 1966 “capitale del fumetto”, Lucca ha allestito di recente il relativo Museo. È il primo museo del genere aperto in Italia - terzo in Europa - e si segnala per la novità dei criteri espositivi, per l’alta qualità delle tavole esposte, per le tecnologie usate e per gli spazi interattivi messi a disposizione del pubblico. Il tutto consente al visitatore di “vivere un vero e proprio viaggio nel mondo del fumetto”.

MUSEO STORICO DELLA LIBERAZIONE
c/o Palazzo Guinigi
Via Sant’Andrea, 43

Realizzato nel 1988, il Museo raccoglie documenti, cimeli, materiale di varia natura e pubblicazioni riguardanti gli anni della Resistenza (1943-1945). Una sezione è dedicata in particolare alla lotta partigiana in Lucchesia. Un’altra sezione conserva le urne con la terra dei vari cimiteri militari d’Italia e dei luoghi italiani che furono teatro di eccidi nazisti.
Condividi "Musei di Lucca" su facebook o altri social media!