Login / Registrazione
Sabato 1 Ottobre 2016, Santa Teresa di Lisieux di Gesù Bambino
follow us! @travelitalia

Monumento dei Quattro Mori

Livorno / Italia
Vota Monumento dei Quattro Mori!
attualmente: 08.50/10 su 4 voti
Il Monumento dei Quattro Mori sorge in Piazza Micheli ed è uno dei simboli di Livorno. L’opera, dedicata a Ferdinando I de’ Medici, fu realizzata nei pressi della possente cinta muraria, davanti alla piccola darsena che lo stesso granduca Ferdinando I aveva fatto scavare sul finire del Cinquecento per ampliare il porto. Il gruppo scultoreo aveva sostanzialmente un obiettivo: attestare l'autorità granducale agli occhi dei numerosi viaggiatori che avrebbero fatto scalo in città.
L'opera è costituita da quattro mori in bronzo, incatenati alla base di un alto piedistallo, su cui s’innalza appunto la statua marmorea di Ferdinando I; il granduca indossa l'uniforme dell'Ordine dei cavalieri di Santo Stefano, istituzione militare fondata da Cosimo I de’ Medici per combattere i pirati ottomani nel Mediterraneo.
La statua del granduca fu realizzata da Giovanni Bandini, che vi lavorò dal 1595 al 1601. Rimasta per anni ai margini della piazza della darsena, solo nel 1617 fu innalzata sul piedistallo, alla presenza di Cosimo II de´ Medici, succeduto al padre Ferdinando nel 1609.
Nel 1621 Pietro Tacca fu incaricato di completare l´opera del Bandini con l´aggiunta, alla base del piedistallo, di quattro mori incatenati. Il compito fu portato a termine in più riprese, tra il 1623 e il 1626. Le quattro statue dei mori costituiscono certamente la parte più rilevante dell'opera. Pietro Tacca scelse modelli di diversa etnia ed età tra i prigionieri del Bagno dei Forzati, la vasta prigione poco distante dalla Fortezza Vecchia. Per alcuni i quattro mori rappresenterebbero le diverse età dell’uomo; per altri, i bronzi rappresentano invece personaggi reali (un certo Alì Salentino e i suoi tre figli, prigionieri nel bagno livornese). Certo è che le accentuate torsioni dei corpi e le smorfie dei visi esprimono silente dolore e rassegnazione, e rappresentano – con grande realismo ed eleganza – la tremenda condizione della prigionia.
Condividi "Monumento dei Quattro Mori" su facebook o altri social media!