Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Cisternone

Livorno / Italia
Vota Cisternone!
attualmente: 10.00/10 su 6 voti
Il cosiddetto Cisternone sorge sulla piazza omonima. Fu costruito per dotare Livorno di un grande serbatoio d'acqua in grado di alimentare a lungo le fonti cittadine in caso di guasti degli Acquedotti, e al contempo per filtrare l'acqua proveniente da Colognole, eliminando ogni impurità residua. Su progetto di Pasquale Poccianti, la costruzione dell’edificio in stile neoclassico iniziarono i nel 1829. L’opera fu inaugurata nel 1842 dal Granduca Leopoldo II ed è tuttora in funzione: è sempre stata usata per gli scopi per cui è nata.
La facciata è adorna di un intercolunnio dorico di otto possenti colonne; sovrasta una grande nicchia ai lati della quale dovevano sedere due statue in marmo rappresentanti le due piccole sorgenti, la “Mora” e la “Camorra” che mandavano le loro limpide acque in questo grande deposito da oltre undici miglia da Colognole, attraversando il Cisternino di Pian di Ruota. Vi furono poste due statue provvisoriamente in gesso, che, in seguito al deturpamento ambientale, furono poi tolte, senza peraltro essere sostituite con statue di marmo. Sopra la porta si trovano iscrizioni latine che accennano alla storia della costruzione degli acquedotti e della vasta cisterna. La cisterna è larga 38 metri, lunga 42, e contiene oltre 10.000 metri cubi d'acqua, che può avere la profondità di 5 metri e mezzo.
Condividi "Cisternone" su facebook o altri social media!