Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Vegetazione e Flora

Lessinia / Italia
Vota Vegetazione e Flora!
attualmente: 08.50/10 su 4 voti
La vegetazione è condizionata dalle caratteristiche climatiche, dalla natura del substrato e dalla morfologia. I Lessini, infatti, sono caratterizzati da pendii con esposizione varia e da cime tondeggianti che digradano lentamente creando spesso ampi altopiani; i fianchi delle valli, invece, si presentano ripidi e scoscesi. Si possono riconoscere tre fasce di vegetazione: la vegetazione dell'orizzonte submontano, la vegetazione dell'orizzonte montano inferiore e la vegetazione dell'orizzonte montano superiore.
VEGETAZIONE DELL'ORIZZONTE SUBMONTANO. Questa fascia è in gran parte occupata da coltivazioni agrarie, tra cui è predominante la vite, ma sono presenti anche l'olivo e il ciliegio. La vegetazione naturale è relegata sui versanti acclivi dei "vaj" ed è costituita da boschi cedui a prevalenza di Roverella, di Orniello e di Carpino nero. Nelle valli più fresche e sui versanti ombrosi è diffuso il Castagno d'impianto antropico, oltre al Tiglio e all'Olmo montano. I cespugli tipici del sotto bosco sono il Biancospino, la Sanguinella, il Corniolo, il Ciavardello ed il Nocciolo.
VEGETAZIONE DELL'ORIZZONTE MONTANO INFERIORE. Occupa quasi la metà di tutta l'area dei Lessini ed è caratterizzata da pascoli e prati da sfalcio alberati con Faggio e Noce. Il paesaggio, ricco di malghe e bestiame al pascolo, è il più rappresentativo della zona.
Anche in questo caso, con il disboscamento e l'espansione del pascolo, la vegetazione naturale arborea è stata confinata in zone poco adatte per la pastorizia, come i pendii più scoscesi e gli affioramenti rocciosi. I boschi cedui o a fustaia sono dominati dal Faggio, cui si associano in maniera sporadica l'Acero montano, l'Abete bianco, l'Abete rosso e, più raramente, il Larice. Lo strato arbustivo comprende il Maggiociondolo alpino e l'Ontano bianco. Lo strato erbaceo è ricco di alcune specie tipiche come l'Acetosella, la Lattuga montana e la Dafne.
VEGETAZIONE DELL'ORIZZONTE MONTANO SUPERIORE. Si presenta di limitata estensione con sporadici consorzi di Larice e Abete rosso; più estesi sono gli arbusteti a Pino mugo e Ginepro, associati al Rododendro ed al Mirtillo nero. Nell'area protetta sono comprese tre grandi aree di bosco: la foresta dl Giazza, la Foresta dei Folignani e i boschi del Corno d'Aquilio.
Condividi "Vegetazione e Flora" su facebook o altri social media!