Login / Registrazione
Venerdì 22 Agosto 2014, Beata Maria Vergine Regina
Paolo Groppo - Copyright
Paolo Groppo - Copyright
follow us! @travelitalia

Luoghi da visitare a Lessinia

Luoghi da visitare a Lessinia: 11 Pagine dei risultati:   1   2   Successive


Cerro Veronese

da visitare
Il comune di Cerro Veronese si estende su di una superficie di 10,17 kmq ed ha una popolazione di 1979 abitanti (fine 2000). CENNI STORICI Il nome “Cerro” fa riferimento all'omonimo albero, che si trova nella piazza principale, anche se in realtà la quercia di Cerro non è propriamente un cerro ma una quercia-sughera (Quercus crenata). Il nome Cerro si è sostituito nel. XV sec. al precedente (A...


San Mauro di Saline

da visitare
Piccola ma deliziosa località della Lessinia veronese, San Mauro di Saline è sede di un Comune il cui territorio, si estende nell'alta Val di Mezzane dai 300 ai 1025 metri d’altitudine, e comprende diverse contrade. Su circa undici chilometri quadrati di superficie, abitano oggi cinquecento abitanti, poco più di un terzo di quanti vi si potevano censire alla fine dell’Ottocento. CENNI STORICI L...


Vestenanova

da visitare
CENNI STORICI Il comune di Vestenanova comprende le località di Castelvero, Vestenavecchia, Vestenanova e Bolca, che in antico erano autonome. Poco si sa dei tempi preistorici e romani: la storia della zona inizia dopo il 1000. Nel 1145 il toponimo “Castrum Vetus” appare nei documenti della vertenza legale che contrapponeva il monastero di San Mauro di Saline al canonicato di Badia Calavena. Il t...

Erbezzo

da visitare
Antico comune cimbro, Erbezzo è un grazioso centro climatico della Lessinia, posto a 1118 metri d’altitudine. Gran parte del suo territorio è inserito nel Parco Naturale Regionale della Lessinia. Ricco di sterminati e verdi pascoli montani, è un paese ad economia mista, che si regge su due settori: uno, molto prospero, costituito dall'allevamento del bestiame da latte, ed un altro emergente, il t...

Sant'Anna d'Alfaedo

da visitare
Il territorio di Sant'Anna d'Alfaedo sovrasta le tre vallate maggiori della Valpolicella, ossia quelle di Negrar, Marano e Fumane. Ad economia un tempo quasi esclusivamente boschiva, prativa e seminativa, il paese gode oggi di una certa prosperità economica, per merito delle numerose cave della pietra caratteristica della zona: la cosiddetta pietra di Prun. Con questa pietra sono state costruite t...

Bosco Chiesanuova

da visitare
Il Comune di Bosco Chiesanuova ha una superficie di 65 kmq e confina con i Comuni di Roverè, Cerro, Erbezzo e, a Nord, con la provincia di Trento. E' suddiviso in altre quattro frazioni geografiche: Valdiporro, Corbiolo, Arzerè e Lughezzano, che circondano il Capoluogo. Inoltre, nel Comune esistono molte contrade, alcune abitate: se ne contano circa duecentocinquanta. L'importanza di B...

Roverè Veronese

da visitare
CENNI STORICI Roverè è uno dei paesi nei quali s’insediarono alla fine del XIII secolo i coloni bavaresi, in seguito alla concessione loro fatta dal vescovo di Verona, Bartolomeo della Scala; è in questi anni che si comincia a trovare Il nome di Roverè nei documenti, unito a quelli di Chiesanuova e Cerro, con i quali formava un unico comune. Già da molto tempo, in questi luoghi era presente l'u...

San Giovanni Ilarione

da visitare
CENNI STORICI Il nome del paese si riferisce al Battista cui è dedicata la Chiesa di Castello e ad esso fu aggiunto il nome derivante da un attributo, forse “aronna”, indicante un toponimo (o erbe o terre o rocce o altre particolarità del luogo). Solo nel 1582 compare il termine Hilarione. Risale al 1091 il documento in cui compare il nome Sancto Joanne Ad Aronna. Per altri versi, la storia di S...

Badia Calavena

da visitare
CENNI STORICI I primi dati sicuri risalgono al 1040 (ma sono stati trovati reperti anche risalenti all'età del Ferro); nel secolo XI fu sotto la giurisdizione dei Vescovi di Verona, e l'allora vescovo germanico Walterio fece costruire un castello (1037-52) sul colle San Pietro distrutto nei periodi successivi. Sulle sue rovine fu costruito un Monastero, i cui possedimenti si estesero rapidamente,...

Selva di Progno (e Giazza)

da visitare
CENNI STORICI La storia della zona è antica, ma diventa singolare con l’insediamento dei Cimbri, nel XII secolo. L’origine dei Cimbri è ancora avvolta nel mistero. E’ documentato che nel 1187, nuclei di coloni bavaresi, che avevano già occupato stabilmente le parti alte del vicentino, ottennero dai Signori e dai Vescovi di Verona - Bartolomeo e Piero della Scala - concessioni di terreni da d...

Pagine dei risultati:   1   2   Successive