Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Tempio di Giove

Isernia / Italia
Vota Tempio di Giove!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Quando Aesernia divenne colonia romana - nel 263 a.C. - fu eretto un grande tempio, quasi sicuramente dedicato alla triade capitolina (Giove, Giunone e Minerva). A questo Tempio fece seguito un secondo nella seconda metà del I secolo a.C., probabilmente dedicato al divo Cesare. Di queste antiche costruzioni rimangono tracce, ancor oggi visibili, sotto la Cattedrale e il cortile dell’episcopio. In particolare, rimane buona parte del solido basamento, con perimetro discontinuo di circa 33 per 22 metri, in pietra calcarea locale. Di entrambi i templi rimane il podio. Si nota che i due templi romani hanno orientamento uguale fra loro, ma diverso da quello della Cattedrale odierna. L’orientamento è stato modificato dopo il V secolo d.C., quando fu eretta la prima basilica paleocristiana, su cui si basa l’attuale Duomo, che manteneva l’orientamento precedente. All’interno del Tempio si notano due sarcofagi, utilizzati per sepolture cristiane, forse di vescovi (tradizione vuole che uno dei due sarcofagi abbia accolto le spoglie di Benedetto, primo vescovo di Isernina, vissuto verso la fine del VI secolo). Di grande interesse sono le decorazioni policrome, che presentano colori particolarmente brillanti. L’interno conserva infine parte delle architetture crollate in seguito ai vari terremoti: questi resti sono conservati nello stesso punto in cui avvenne il crollo.
Condividi "Tempio di Giove" su facebook o altri social media!