Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Logge di Santa Chiara e Convento delle Clarisse

Imperia / Italia
Vota Logge di Santa Chiara e Convento delle Clarisse!
attualmente: 08.50/10 su 4 voti
Sopra i resti del Castello di Porto Maurizio, citato dal Petrarca, si estendono le antiche Logge di Santa Chiara sulle mura che si affacciano sul mare e da dove si ammira un panorama fantastico. Le origini del complesso hanno origini leggendarie. Si narra che due umili donne di Porto Maurizio - alle quali era giunto il grande nome di Santa Chiara d'Assisi - si ridussero a vivere in ritiro, in una modesta casupola nei pressi della parte dell'orto, che dell'attuale monastero è divenuto il refettorio. Altre donne si aggregarono, tutte vivendo di elemosina e dedicandosi alla preghiera. In breve, il Convento di Santa Chiara esordì con poche donne, senza clausura, viventi di questua, che esercitavano qua e là in nome della loro fede; tracce di un riconoscimento da parte delle Autorità ecclesiastiche si hanno alla fine del Cinquecento.
L'attuale aspetto dell'edificio si ebbe solo nel 1712 e ne fu architetto Gregorio Ferrari di Porto Maurizio (1644-1726). Il Monastero di Santa Chiara, ricco di peripezie e vetusto di anni, scomparve, nelle primitive costruzioni fatte come alveari, senza un nesso logico artistico né architettonico, e fu assorbito dal palazzo costruito, su disegno del Ferrari, sopra le logge dell'antico «Castello». Celebre fu la rinomanza che il Monastero assunse per la permanenza di due figlie di Carlo Doria, Signore di Dolceacqua nel 1625: Vittoria ed Eleonora; la prima però per breve tempo.
Condividi "Logge di Santa Chiara e Convento delle Clarisse" su facebook o altri social media!