Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Cassero del Sale

Grosseto / Italia
Vota Cassero del Sale!
attualmente: 04.00/10 su 2 voti
Edificio storico del centro di Grosseto, il Cassero del Sale prospetta sulla Piazza omonima, sul lato tra l'imbocco di Strada Ricasoli e l'inizio di Via Mazzini. L'edificio risale alla metà del Trecento, e fu costruito nell'area in cui sorgeva la Chiesa di San Giorgio, come punto di raccolta e di distribuzione del sale estratto lungo la costa. Il Cassero svolgeva quindi la funzione di “dogana del sale” ed era abitato da un Camerlengo, che regolava le attività di estrazione e produzione. Sembra, infatti, che fin dall’ottavo secolo si estraesse il sale dalle acque salmastre dell'antico Lago Prile (scomparso dopo le opere di bonifica) e dell'area paludosa attorno alla Torre della Trappola, a sud di Principina a Mare. L'estrazione si svolgeva soprattutto nel periodo primavera-estate ed era favorita dal clima mite con scarse precipitazioni e dalla conformazione del litorale; nel corso del Medioevo la produzione di sale assunse fondamentale importanza per Grosseto, tanto che i Senesi riuscirono a esercitare il controllo su questa attività molto remunerativa, a partire dalla prima metà del Trecento.
L’edificio si presenta a sezione rettangolare e - articolato su due piani - è diviso in più abitazioni private: l'aspetto attuale è dovuto anche ad alcuni interventi di ristrutturazione, effettuati nel corso dell'Ottocento. Al piano terra ci sono tre grandi ambienti coperti a volta, riferibili all'impianto originale, mentre il piano superiore è alterato. Nella parte superiore che si affaccia su Via Mazzini si conservano due stemmi: una balzana senese, bianca e nera, e un leone rampante, pure senese.
Condividi "Cassero del Sale" su facebook o altri social media!