Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Palazzi dei Rolli

Genova / Italia
Vota Palazzi dei Rolli!
attualmente: 09.00/10 su 2 voti
Nel periodo della Repubblica di Genova, i “Rolli degli alloggiamenti pubblici” erano le liste dei palazzi e delle dimore eccellenti delle famiglie nobili genovesi che si rendevano disponibili e si impegnavano ad ospitare le alte personalità in transito a Genova per visite di Stato, nei termini previsti da un decreto del Senato del 1576.
Le Strade Nuove e il sistema dei palazzi iscritti nei Rolli sono il primo esempio in Europa di un progetto urbano di sviluppo con una struttura unitaria, in cui i progetti sono stati realizzati al di fuori di un servizio pubblico. I palazzi dei Rolli offrono un esempio originale di una rete di dimore atte a ospitare grandi personalità e grandi eventi. In tal modo l’aristocrazia genovese contribuì a far conoscere un modello architettonico e una cultura residenziale che ha attratto artisti e viaggiatori famosi: si cita, ad esempio, la collezione di illustrazioni di Pietro Paolo Rubens.
Il nome Rolli è rimasto ad indicare l’insieme - vero e proprio unicum - dei palazzi più prestigiosi del centro storico genovese, specialmente lungo le antiche Strade Nuove (Via Garibaldi, dove ha sede il Comune, già Via Aurea, e via Balbi, oggi sede della cittadella universitaria). Il 13 luglio 2006, quarantadue degli ottanta palazzi iscritti negli antichi Rolli, sono stati consacrati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.
Condividi "Palazzi dei Rolli" su facebook o altri social media!