Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

I Caruggi

Genova / Italia
Vota I Caruggi!
attualmente: 06.80/10 su 10 voti
Il Centro Storico genovese è il massimo esempio in Europa e nel Mediterraneo di città medievale conservata pressoché integralmente: dalla "Ripa Maris" - in faccia al Porto Antico - ai Palazzi della "Via Aurea" (come Palazzo Pantaleo Spinola), dal Colle di Castello fulcro del primo insediamento abitativo, alla bimillenaria Commenda di Prè. In centro si va a piedi, il centro si può girare e gustare appieno solo percorrendo il tessuto urbanistico dei caruggi, ossia dei vicoli. Questo percorso - intricato eppur così organico - con le sue salite e piazzette, offre l'emozione di passeggiare nella storia. I caruggi sorprendono perché non ci si aspetta che possano girare di continuo, così, senza mai sapere cosa può nascondere la prossima curva: una chiesa, una scalinata o una piazzetta piena di gerani.
Genova la Superba, arroccata e ruvida, oggi ha molte ferite aperte, tanti cantieri nei suoi punti più in vista. Ma c’è una Genova più nascosta, in cui questo fermento si avverte poco: è la Genova dei caruggi, un dedalo senza apparente via d’uscita, in cui ci si può tuffare, lasciandosi alle spalle Via XX Settembre (cuore dello shopping cittadino) e la grande Piazza De Ferrari. Imboccato Vico Falamonica si è già in un altro mondo, le vetrine di negozi occidentali si alternano a negozietti etnici e a botteghe con oggetti in legno lavorato e conchiglie di bronzo. Sapori e odori di altre terre si mischiano a quelli del posto, come quello della focaccia al formaggio e dell’ottima farinata di Tristano e Isotta, in Vico del Fieno. Poco oltre si trova Piazza Campetto, popolata di botteghe di orefici., fabbri e artigiani, produttori di arnesi e manufatti a supporto dell’attività portuale. Oggi vi bighellonano uomini d’affari nella pausa pranzo o caffè, casalinghe con le borse della spesa e molti visi orientali. In Via di Scurreria – tracciata sui resti di una necropoli romana – si può fare shopping elegante: c’è un negozio di Hermès, anche questo è uno dei volti di una città di contrasti ravvicinati, fatti di eleganza e sporcizia, caos e silenzio, timidezza ed apertura. E ancora, fatti pochi passi, ci si ritrova in Piazza Banchi-Sestiere Molo, con il suo mercatino dei fiori, bancarelle di frutta, quadri, cornici e libri usati. Sospesa in mezzo alla piazza, la Chiesa di San Pietro in Banchi, circondata da vari istituti di credito e risparmio…
Condividi "I Caruggi" su facebook o altri social media!