Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Chiesa di Santo Stefano

Genova / Italia
Vota Chiesa di Santo Stefano!
attualmente: 06.50/10 su 4 voti
Santo Stefano è una delle più belle chiese romaniche di Genova ed ha una storia molto antica. L’edificio attuale fu costruito dai monaci benedettini alla fine del XII secolo, sui resti di una piccola chiesetta del V secolo intitolata a San Michele Arcangelo. Per alcuni storici, la fondazione risale al 972 e fu voluta dal vescovo di Genova Teodolfo. Ad ogni modo, la chiesa fu elevata a parrocchia nella seconda metà del secolo XI. Il monastero, demolito intorno al 1535 e sostituito a metà del Seicento da un nuovo complesso monastico, scomparve all’inizio del Novecento.
L’alta facciata - ornata da un portale ogivale strombato e da un grande rosone - si presenta a striscie bianche e nere e porta iscrizioni celebrative. La cupola, dapprima in laterizio, poi in mattoni, ha forma ottagonale. Eccezionale la qualità architettonica dell’abside, che è la parte più antica dell’edificio. L’interno è a pianta rettangolare, con una sola navata e con un presbiterio sopraelevato; sotto il presbiterio si trova una cripta, probabilmente il nucleo originario della piccola chiesa dedicata a San Michele.
Numerose e di gran pregio sono le opere d’arte conservate nella chiesa: affreschi, dipinti, statue. Vi lavorarono Donato Benti e Benedetto da Rovezzano, Giulio Romano e Domenico Piola, Luca Saltarello e G.C. Procaccini, Bernardo e Valerio Castello e molti altri. Un’epigrafe del fonte battesimale lascia pensare che nella chiesetta primitiva fu forse battezzato Cristoforo Colombo.
L’ultimo grande restauro della chiesa fu diretto da Alfredo D’Andrade nei primi anni del Novecento, ma fu portato a termine da Carlo Ceschi dopo la seconda guerra mondiale: in quell’occasione furono riparati i gravi danni subiti dall’edificio, a causa dei bombardamenti subiti.
Condividi "Chiesa di Santo Stefano" su facebook o altri social media!