Login / Registrazione
Venerdì 28 Aprile 2017, Beata Gianna Beretta Molla
follow us! @travelitalia
 

Friuli Venezia Giulia

 
Regione dell'Italia nord-orientale, comprende le due aree del Friuli, attraversato dal Tagliamento, e della Venezia Giulia, in corrispondenza dei confini orientali. La parte settentrionale è occupata dalla Carnia, massiccia barriera di rilievi alpini che culmina con il Monte Coglians. Le Alpi Carniche si aprono nei valichi di Croce Carnico e di Tarvisio, principale asse di comunicazione con la valle dell'Isonzo e la Iugoslavia. A sud si estende una pianura che si fa man mano più fertile, procedendo dai rilievi settentrionali verso il mare. Rientra nella Regione parte dell'altopiano calcareo del Carso, che si prolunga in territorio iugoslavo. Le coste, per lo più basse, danno luogo a formazioni lagunari intorno alla foce del Tagliamento. Fiumi principali sono il Tagliamento e l'Isonzo, tributari dell'Adriatico. Il clima è alpino nella Carnia, più mite in pianura, caratterizzato in generale da abbondanti precipitazioni.

Sotto il profilo demografico il Friuli-Venezia Giulia mostra un tasso di crescita negativo, compensato tuttavia da correnti migratorie interne. La distribuzione della popolazione ha anche risentito del terremoto del 1976 e, di conseguenza, appare alquanto differenziata, con un forte accentramento nei comuni della Provincia di Trieste e in quelli minori delle altre Province. Regione autonoma a statuto speciale, il Friuli-Venezia Giulia è sede di comunità slovene nel Carso e di minoranze religiose (israelite,geco-ortodosse, evangeliste) a Trieste.

Il Friuli-Venezia Giulia ha la sua prima risorsa economica nella produzione di elettrodomestici, nella cantieristica e nella meccanica di precisione, strutturata principalmente in imprese di piccole e medie dimensioni complementari ai grandi complessi di Trieste, Monfalcone, Gorizia e Pordenone. A Trieste rivestono grande importanza le attività portuali, legate soprattutto al settore petrolchimico. Un certo rilievo hanno anche l'agricoltura, con la sua notevole produzione enologica, il turismo di montagna e quello di mare, con gli impianti di Lignano e Grado.
 

Trieste

Spesso, per ritornare alla mia casa prendo un'oscura via di città vecchia. Giallo in qualche pozzanghera si specchia qualche fanale, e affollata è la strada. Qui tra la gente che viene che va dall'osteria alla casa o al lupanare, dove son merci e uomini il detrito di un gran porto di mare, io ritrovo passando, l'infinito nell'umiltà. Qui prostituta e marinaio, il vecchio che bestemmia, la femmina che bega, il dragone che siede alla bottega del friggitore, la tumultuante giovane...

Udine

Carlo Goldoni nel visitare Udine nel 1724 , ne lasciò un breve e simpatico ritratto, valido, per molti versi, ancora ai nostri giorni: «Passammo il Tagliamento che ora è fiume, ora torrente, e che bisogna passare a guado, poi che non ci sono ponti né traghetti per traversarlo. Infine capitammo a Udine, capitale del Friuli Veneziano. I viaggiatori non fanno menzione di questa provincia che tuttavia meriterebbe un posto onorevole nelle loro narrazioni ... Vi è a Udine fra l'altro un'Accademia d...
 
Altre regioni d'Italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto.