Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Pellegrino

Forlì / Italia
Vota Chiesa di San Pellegrino!
attualmente: 08.00/10 su 5 voti
La Chiesa di Santa Maria dei Servi, detta anche Chiesa di San Pellegrino, sorge in Piazza Morgagni. L’edificio fu costruito intorno al 1250 e fu subito occupato dai frati mendicanti dell’ordine dei Servi di Maria, che arrivarono a Forlì nel 1271. La Chiesa divenne famosa per la santità di frate Pellegrino Laziosi, taumaturgo pregato e invocato contro i mali inguaribili. La chiesa è stata elevata a Basilica minore nel 1977 da Paolo VI.
Nonostante vari restauri e rimaneggiamenti nei secoli, la Chiesa conserva tracce che testimoniano l'antichità della sua nascita. Tra i più notevoli, il portale esterno, in pietra e laterizio, dai tipici caratteri del gotico padano. Fino al 1600 la chiesa mantenne lo stile gotico; poi fu trasformata in edificio rinascimentale e sobrio barocco.
L'interno, secentesco, contrasta fortemente con l'austera facciata in cotto, e presenta un impianto basilicale a tre navate scandite da pilastri. Le attuali pitture nella chiesa risalgono al 1500-1600. All’inizio della navata destra si trova il Monumento funebre a Luffo Numai, letterato e uomo politico, opera dei lapicidi lombardi Tommaso Fiamberti e Giovanni Ricci. La terza cappella, dedicata a San Pellegrino Laziosi, è ricca di marmi pregiati e di ori: fu progettata nel 1741-1743, probabilmente da Giuseppe Merenda. Dietro l’altare è conservata l’urna con la mummia del Santo. Sul fondo è collocato Cristo crocifisso nell’atto di risanare la gamba a San Pellegrino. Nel presbiterio si nota il grande coro ligneo ad intarsi del Quattrocento, restaurato e ripristinato nel 1965. Nella trecentesca cappella del Capitolo dell’antico convento sono conservati pregevoli affreschi della Scuola locale e della Scuola giottesca di Rimini, fra cui il famoso affresco, ora staccato, di Giuliano da Rimini, con il Crocifisso tra Maria e San Giovanni Evangelista, mentre il frammentario ciclo di affreschi cinquecenteschi è assegnabile all'ambito di Livio Agresti.
Condividi "Chiesa di San Pellegrino" su facebook o altri social media!