Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Basilica di San Mercuriale

Forlì / Italia
Vota Basilica di San Mercuriale!
attualmente: 07.20/10 su 5 voti
Simbolo di Forlì, la Basilica di San Mercuriale prospetta su Piazza Saffi e rappresenta il monumento forlivese più significativo. L’edificio ha origini antiche: fu edificato sui resti della pieve intitolata a Santo Stefano, già menzionata nel IV secolo. La Chiesa fu distrutta nel 1173, da un incendio scoppiato durante uno scontro tra Guelfi e Ghibellini, e riedificata col campanile - tra il 1176 e il 1181 - in stile romanico-lombardo.
La facciata è in laterizio e presenta un bel portale gotico. Sulla lunetta spicca uno stupendo altorilievo in marmo veronese: il Sogno e Adorazione dei Magi. L’opera risale alla prima metà del Duecento; si ritiene che sia dovuta – o che vi abbia messo mano – l'ignoto Maestro che ha scolpito le formelle dei Mesi di Ferrara. Il campanile, costruito da mastro Aliotto, s’innalza per oltre 72 metri, è corso da lesene ed è sovrastato da una cuspide conica, probabilmente del Trecento. Fa parte della Chiesa l’annesso Chiostro quattrocentesco, più volte restaurato. Al centro del chiostro sta un pozzo con vera. del XVII secolo.
L'interno mostra una pianta basilicale e tre navate divise da pilastri di laterizio, con pavimento a mosaico veneziano. Nel Cinquecento furono aggiunte alcune cappelle laterali. Fra il 1646 e il 1743, l’interno fu deturpato da alcuni interventi infelici, ma si provvide al ripristino nel 1921. L’ultimo restauro risale al 1955.
La Basilica contiene varie opere d’arte, fra le quali: il Monumento funebre a Barbara Manfredi (1466 circa), moglie di Pino III Ordelaffi, opera di Francesco di Simone Ferrucci da Fiesole; San Mercuriale, ovale di Giacomo Zampa; la bella tavola Madonna col Bambino e i Santi Giovanni evangelista e Caterina di Marco Palmezzano; Madonna col Bambino e i Santi Mercuriale e Girolamo del Passignano; San Mercuriale torna da Gerusalemme di Santi di Tito; San Mercuriale uccide il drago del Cigoli; la tavola Crocefisso e Santi Giovanni, Gualberto e Maddalena del Palmezzano; Sacra famiglia e adoratore di Francesco Menzocchi; sopra l'altare, è la pala Immacolata Concezione con i Santi Agostino, Anselmo e Stefano, ancora del Palmezzano.
In ambienti attigui alla Basilica è allestito il piccolo Museo di San Mercuriale, che raccoglie dipinti dal XV al XVIII secolo e interessanti arredi liturgici, prevalentemente del Sei-Settecento, pertinenti alla chiesa.
Condividi "Basilica di San Mercuriale" su facebook o altri social media!