Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Palazzo Comunale

Foligno / Italia
Vota Palazzo Comunale!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Fu edificato nel 1564 e la sua facciata, molto danneggiata dal terremoto del 1832, fu ricostruita tra il 1835 e il 1838, su disegno dell'architetto Antonio Mollari. Per ragioni statiche fu incorporata nella facciata la torre edificata nel secolo XIII, come si deduce anche dai merli ghibellini, poggiante su una base a grossi massi, forse resto di edificio romano. La torre medievale, modificata nel Cinquecento, è stata gravemente danneggiata nel terremoto del 1997.
Del vecchio Palazzo Comunale rimane una preziosa fonte iconografica nella Chiesa della Madonna di Fiamenga, in cui si trova un affresco del Mezastris raffigurante un panorama della Foligno della seconda metà del Quattrocento. Il Palazzo appare ornato di bifore trecentesche, con la torre merlata priva della lanterna attuale.
Per quanto riguarda gli interni, sulle pareti dell’ingresso a piano terra sono visibili due lapidi, collocate dal Comune nel 1612, in cui sono state incise le principali misure lineari adottate a Foligno. Proseguendo nel cortile si può ammirare il pozzo dove un iscrizione datata 1567 rende noti i nomi dei sei priori che erano in carica all’epoca degli scavi effettuati per la sua realizzazione.
La Sala del Consiglio fu decorata negli anni 1883-1887 da Mariano Piervittori, con figurazioni che richiamano le virtù necessarie al buon governo della cosa pubblica, la Storia di Foligno, i suoi uomini illustri. Al centro della volta a padiglione sono le allegorie della Sapienza trionfale, della Forza, della Prudenza, e della Giustizia, cui fanno da corona, nelle vele, le allegorie delle arti, delle scienze e delle tecniche. Nelle sottostanti lunette la Storia di Foligno è narrata attraverso i ritratti dei suoi figli più illustri. Sulle pareti entro ricchi arazzi, sono dipinti tre grandi quadri storici: il folignate conte Robbacastelli, generale dei Milanesi, respinge al ponte di Cassano d’Adda l’esercito di Federico I Barbarossa (1158); sulla parete nord è raffigurato l’arrivo di Federico II bambino a Foligno. Infine, sulla parete lunga, l’esaltazione del Risorgimento italiano: Colomba Antonietti, che muore nel 1849, sulle mura di San Pancrazio a Roma, combattendo contro i Francesi in difesa della Repubblica romana. Segue la Sala delle Armi, nella cui volta sono dipinti gli stemmi e gli emblemi dei rioni della città.
Condividi "Palazzo Comunale" su facebook o altri social media!