Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Parco Archeologico Passo di Corvo

Foggia / Italia
Vota Parco Archeologico Passo di Corvo!
attualmente: 07.20/10 su 10 voti
Poco lontano da Foggia, il villaggio “trincerato” di Passo di Corvo fu scoperto per caso nel 1943, da J.B. Bradford, ufficiale inglese della RAF, mentre analizzava le fotografie delle ricognizioni aeree sulla zona. Esso si estende su un’area di 130 ettari ed è il villaggio neolitico più grande d’Europa. Nel dopoguerra, gli scavi condotti dal professor Tiné dell'Università di Genova hanno portato alla luce una vasta area dell'abitato, databile tra il VI e il IV millennio a.C., comprendente diverse unità abitative con i relativi oggetti della vita quotidiana e del culto. Le strutture più importanti messe in luce riguardano alcuni fossati a "C" utilizzati per il drenaggio del terreno attorno alle singole abitazioni. Inoltre sono stati individuati pozzi per la raccolta d'acqua, silos, recinti, piattaforme circolari e sedici sepolture.
Il Parco Archeologico comprende attualmente la ricostruzione a grandezza naturale, di una capanna, del fossato che la cinge, degli animali e dei personaggi che la abitarono in quel remotissimo passato. I numerosi visitatori che annualmente si recano a Passo di Corvo, possono in tal modo aggirarsi – accompagnati da guide del Museo Civico di Foggia – attorno ad una tipica scena di vita quotidiana di un nucleo familiare vissuto oltre 6000 anni fa e confrontare direttamente la ricostruzione effettuata dagli archeologi, con gli originali resti architettonici messi in luce con gli scavi.
Condividi "Parco Archeologico Passo di Corvo" su facebook o altri social media!