Login / Registrazione
Venerdì 9 Dicembre 2016, San Siro
follow us! @travelitalia

Musei di Foggia

Foggia / Italia
Vota Musei di Foggia!
attualmente: 10.00/10 su 3 voti
GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
c/o Palazzo Dogana
Piazza 20 Settembre
Inaugurata nel maggio 2003, la Galleria si compone di una sezione adibita a mostra permanente e di una sezione destinata a esposizioni temporanee. La Galleria tende a documentare l’attività artistica in Capitanata a partire dalla seconda metà dell’Ottocento e a promuovere, con esposizioni temporanee, la conoscenza delle più avanzate ricerche artistiche contemporanee.
La collezione permanente, costituita quasi completamente dal patrimonio artistico accumulato dalla Provincia di Foggia, è ordinata secondo un criterio cronologico che tiene comunque conto anche di ambiti tematici.
Le due sale delle esposizioni temporanee ospitano quasi in permanenza opere di grandi artisti del Novecento. Tutte le più importanti correnti artistiche e le aree regionali italiane più attive vi sono documentate, dal concettualismo all’arte povera alla pop art alla transavanguardia.

MUSEO CIVICO E PINACOTECA
c/o Palazzo Arpi
Piazza V. Nigri, 1
Istituito nel 1931, il museo comprende tre sezioni, tutte legate al territorio: la sezione archeologica, la pinacoteca e la sezione delle tradizioni popolari.
  • La sezione archeologica mostra reperti della cultura neolitica del Tavoliere. Tuttavia, i reperti di maggiore interesse riguardano l'epoca dei Dauni (IX-VI secolo a.C.) e provengono dall’antica Arpi, da Ascoli Satriano, da Lucera e da San Paolo di Civitate. Numerose sono le steli daunie, specie di lapidi antropomorfe, ma soprattutto vi sono le ceramiche, che consentono di scandire i diversi periodi della storia foggiana. Dall'epoca in cui la cultura dauna non risentiva di influenze esterne e aveva sviluppato una cultura peculiare, al momento in cui appare chiaro l'ascendente del più raffinato mondo ellenico. Abbiamo quindi ceramiche del Neolitico, vasi a decorazione geometrica e a figure rosse, ceramica dello stile di Gnathia, corredi tombali, vasi, bronzi ecc.
  • La pinacoteca espone opere di artisti attivi in Capitanata a partire dal Settecento, di artisti napoletani (De Mura, Morelli, Palizzi), di pittori foggiani dell'Ottocento, tra i quali Altamura, Caldara, Dattoli, Parisi. Ricca è anche la collezione di ritratti di personaggi regali. Un settore, dedicato all'arte contemporanea, mostra opere di Guttuso, Levi, Dova, Guerricchio.
  • La sezione delle tradizioni popolari espone accoglie materiale etnografico relativo alle arti e ai costumi della Capitanata. Una sala dedicata a Umberto Giordano raccoglie il pianoforte usato dal musicista negli ultimi anni di vita, diari autografi e la partitura originale dell'Andrea Chénier.


MUSEO DEL TERRITORIO
Via Pasquale Fuiani, 16
(ex Ospedale di Maternità, angolo Via Arpi)
Istituito dall'Amministrazione Provinciale di Foggia, e inaugurato nel 1998, il Museo presenta la storia delle popolazioni della Capitanata nei primi due millennio dell'era cristiana. L'esposizione del museo propone, accanto agli oggetti più consueti - materiali di scavo, calchi, plastici - il punto di vista del ricercatore e dello storico che, con sintetici pannelli di testo a cartografia tematica, illustra ai non specialisti alcuni percorsi di storia del territorio.
Nel suo attuale allestimento il Museo presenta due sezioni:
  • una sezione introduttiva, dedicata al lungo periodo, in cui sono prese in particolare esame quattro cosiddette “voci guida”: confini, demografia, poteri, catastrofi;
  • una sezione dedicata al Medioevo, in cui sono esemplificati aspetti della produzione materiale e artistica della Capitanata nel periodo medievale.
Condividi "Musei di Foggia" su facebook o altri social media!