Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Palazzo Schifanoia

Ferrara / Italia
Vota Palazzo Schifanoia!
attualmente: 07.86/10 su 14 voti
Il Palazzo fu fatto costruire da Alberto d’Este intorno al 1385, in una zona tranquilla - piena di giardini e di orti - presso l’antico corso del Po. Successivamente, fu ampliato da Leonello d'Este. Il Palazzo Schifanoia è così chiamato perché gli Estensi lo consideravano un rifugio in cui riposare dalle quotidiane fatiche di governo, e divertirsi e “schivar la noia”. Insomma, Schifanoia - come la Palazzina di Marfisa d’Este - è una delle cosiddette “delizie” degli Estensi. Nel tempo, l’edificio ha subito diversi ritocchi e trasformazioni: in particolare, vi fu aggiunto uno splendido cornicione in cotto, opera di Biagio Rossetti.
Il palazzo si presenta oggi come un lungo edificio diviso in due ali: l’ala trecentesca (sede del Museo Civico), e quella quattrocentesca che è il frutto dell’ampliamento degli anni 1465-1467. La facciata presenta un elegante portale marmoreo disegnato da Francesco del Cossa. Il portale si presenta a due ordini. Il secondo, più piccolo, comprende un grande scudo diviso in quattro parti.
Schifanoia conserva al suo interno uno dei cicli d’affreschi più importanti del Rinascimento italiano: a questi affreschi posero mano diversi pittori ferraresi della scuola di Cosmè Tura, fra cui Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti. Il vasto ambiente, denominato Salone dei Mesi, è diviso verticalmente da grandi affreschi che riproducono i dodici mesi dell’anno. Ogni mese è suddiviso in tre fasce orizzontali: in alto è raffigurato il mondo divino; in mezzo sono rappresentati i segni zodiacali; in basso appare il mondo degli uomini, con la raffigurazione delle attività quotidiane del popolo e della corte. Stupendamente decorata è anche la Sala delle Virtù. Fra le numerose altre sale, sono particolarmente interessanti quella delle ceramiche, quella dei bronzi e quella della numismatica.
Condividi "Palazzo Schifanoia" su facebook o altri social media!