Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Mura di Ferrara

Ferrara / Italia
Vota Mura di Ferrara!
attualmente: 08.80/10 su 5 voti
Le mura di Ferrara formano una rossa cortina di mattoni che s’innalza sui terrapieni alberati e circondano il centro storico. Si estendono per circa nove chilometri, praticamente senza interruzioni, e costituiscono uno dei più imponenti sistemi difensivi del Medioevo e del Rinascimento. Il sistema è stato studiato anche da Michelangelo, perché comprende tutte le tecniche di difesa del Quattrocento e del Cinquecento: porte storiche, baluardi, torrioni, fuciliere e cannoniere. Le mura si possono dividere in tre gruppi:

MURA DELL’ADDIZIONE ERCULEA
Le mura settentrionali sono state costruite per la maggior parte tra il 1493 e il 1505, quando fu realizzata l’importante “addizione erculea”, su disegno del Rossetti. Queste mura presentano una serie di piccole torri semicircolari e ed un lungo camminamento di ronda. All’estremità nord-ovest s’erge il Torrione del Barco, notevole esempio di architettura militare di transizione fra Quattro e Cinquecento. Dopo il torrione si costeggia un’area alberata, oggi destinata a rifugio di uccelli: è il cosiddetto Giardino delle Capinere. A nord si trova la Porta degli Angeli e ad est il Torrione di San Giovanni, con struttura circolare, tipica dell’architettura rinascimentale. Sul vicino piazzale è stata innalzata una statua al pittore Giorgio de Chirico.

MURA DEL XVI SECOLO
Il tratto orientale delle mura fu concepito dal duca Alfonso I d’Este, tra il 1512 e il 1518, e comprende la collinetta artificiale del Baluardo della Montagna. Le fortificazioni meridionali si caratterizzano per la presenza di quattro possenti baluardi ad “asso di picche”, voluti da Alfonso II d’Este e realizzati fra il 1575 e il 1585. Lungo questo tratto si trova Porta di San Pietro, che collega la città al fiume Volano.

MURA PONTIFICIE
A sud delle mura si trova la Porta Paola, costruita nel 1612 su progetto di Giovan Battista Aleotti, dopo la devoluzione di Ferrara allo Stato Pontificio. Il tratto che va verso occidente è quello che - nel tempo - ha subito le maggiori trasformazioni. Due dei bastioni ancora presenti facevano parte di un’imponente fortezza pentagonale demolita da tempo.
Condividi "Mura di Ferrara" su facebook o altri social media!