Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Monastero di Sant'Antonio in Polesine

Ferrara / Italia
Vota Monastero di Sant'Antonio in Polesine!
attualmente: 07.00/10 su 4 voti
Il Monastero di Sant'Antonio in Polesine fu fondato dalla Beata Beatrice II d'Este su di un'isola al centro dell'antico P, verso la metà del XIII secolo. Nei secoli successivi, il complesso s’ingrandì ed assunse grande importanza, soprattutto perché divenne il centro di una piccola federazione di Monasteri femminili. Ancor oggi, il Monastero conserva una particolare atmosfera di pace e di tranquillità e le caratteristiche di un centro di aggregazione per monache di clausura.
La chiesa “esterna” presenta un notevole soffitto affrescato del XVII secolo da G. Ferrari, che vi rappresentò un'ardita prospettiva arricchita da vasi di fiori monocromi e da santi. Nella chiesa “interna”, riservata alle monache, si possono visitare tre cappelle con preziosi affreschi. La cappella di sinistra contiene le Storie dell'Infanzia di Gesù e la Vita della Vergine, di scuola giottesca (1315-20). Nella cappella di destra sono gli affreschi delle Storie della Passione, ugualmente di scuola giottesca, eseguiti fra la fine del Duecento e la metà del Trecento. Infine, nella cappella centrale sono affreschi di diverse scuole e periodi (fra cui si segnala la delicata Annunciazione del Panetti). Di notevole interesse sono pure il cinquecentesco soffitto a grottesche, il Coro delle monache ed una Flagellazione cinquecentesca, completa di preziosa Ancona in legno scolpito e dorato.
In un lato del chiostro, in un simulacro d’argento e di rame, sono conservate le spoglie della Beata Beatrice, oggetto di continua e profonda venerazione.
Condividi "Monastero di Sant'Antonio in Polesine" su facebook o altri social media!