Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Musei di Enna

Enna / Italia
Vota Musei di Enna!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
MUSEO ALESSI
Via Roma, 475
Allestito alla fine dell’Ottocento dal canonico Alessi di Enna, il Museo si trova alle spalle del Duomo e conserva una notevole quantità di documenti storico-artistici risalenti al periodo che va dalla preistoria agli inizi del Novecento. Al pianterreno, la pinacoteca comprende due sale: la sala Alessi che prende il nome dal fondatore, in cui sono esposte le opere che facevano parte della raccolta originaria, costituita da tavolette bizantine, da tavole del Quattro-Cinquecento, vedute del porto, di cui una attribuita al Canaletto; nella seconda sala sono collocate opere di provenienza diversa. Fra le opere pittoriche spiccano: la “Madonna con Bambino” d’ignoto fiammingo del XIV secolo, due tavole del Panormita, con San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista, e una tavola di Antonio Spatafora, con Nozze mistiche di Santa Caterina. Al piano interrato sono custoditi arredi e paramenti sacri, di notevole fattura. Al primo piano, sono raggruppate -per epoca e per stile- le opere d'argentieri e orafi siciliani. In particolare sono qui custodite la Corona della Madonna, del 1653 in oro traforato, abbellita da smalti policromi e impreziosita da diamanti, rubini e smeraldi, e il Pellicano del ‘500. Nel soppalco si trova la raccolta archeologica e numismatica del canonico Alessi .

MUSEO ARCHEOLOGICO DI PALAZZO VARISANO
c/o Palazzo Varisano
Piazza Mazzini
Inaugurato nel 1985, il Museo è allestito nelle sale del Palazzo Varisano di Enna, edificio del Settecento costruito sui resti di un antico palazzo cinquecentesco di cui si possono ammirare ancora tracce, soprattutto al piano terra. Il Palazzo è noto, tra l’altro, perché nel 1863 Garibaldi pronunciò il discorso che terminava con la celebre frase “o Roma o morte”.
In cinque ampie sale sono esposti vari reperti archeologici rinvenuti nel territorio ennese, risalenti al VII secolo a.C. In particolare:
  • La prima sala contiene reperti trovati a Capodarso e Calascibetta.
  • La seconda sala, detta di Enna, sono esposti i reperti ritrovati negli scavi condotti, nel 1979, nel territorio urbano. Vi si trovare numerose informazioni sul Castello di Lombardia, statue raffiguranti la dea Demetra (Cerere), ceramiche romane e dell’epoca medievale.
  • Nella terza sala, o sala di Pergusa, sono esposti elementi che testimoniano la presenza di popoli antichi, che fin dalla preistoria hanno abitato i dintorni del lago.
  • La quarta sala, detta di Rossomanno, racchiude i reperti che documentano la vita in questo sito.
  • La quinta sala è detta delle vetrine a stella o del territorio, che espongono gran parte dei reperti ritrovati nelle indagini archeologhe in alcuni siti come: Assoro, Agira, Cerami e Pietraperzia.
Condividi "Musei di Enna" su facebook o altri social media!