Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Chiesa di Montesalvo

Enna / Italia
Vota Chiesa di Montesalvo!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
La Chiesa di Santa Maria del Gesù di Montesalvo è situata in un luogo particolare della Sicilia: è, infatti, poco distante dal cippo che segna il centro geografico dell’isola. L’edificio sorge presso il Convento retto dai Frati Minori Francescani dal 1577 al 1620, quando vi subentrarono i Padri Minori Riformati. La storia della Chiesa risale ai primi del Trecento, quando il cavaliere di Malta, don Giovanni Grimaldi (o, secondo alcuni, la regina Eleonora d’Aragona) ordinò di costruire una cappella, a destra dell'attuale Chiesa, con l'intento di sostituire le feste popolari in onore di Cerere, Proserpina e Bacco con la festa cristiana della Madonna della Visitazione.
La facciata è neoclassica. A sinistra della Chiesa sorge una cappella dedicata al beato Angelo Lo Musico di Caltagirone, che fu il secondo guardiano della Convento e il cui corpo si trova, perfettamente conservato, in un'urna di noce con cristallo.
L'interno custodisce l'altare del Crocifisso di fra Umile Pintorno, collocato sopra un fondale di legno e contenente 52 reliquie di santi, risalenti al 1626-1627; diverse opere d'arte come la tela della “Trasfigurazione”, situata a sinistra dell'altare maggiore, che è, a sua volta, ornato dalle statue di San Francesco d'Assisi, di Santa Elisabetta e di San Zaccaria, tutte realizzate in legno. Notevoli sono le due acquasantiere poste all'ingresso della chiesa, una sorretta da una foglia in pietra lavica e l'altra da un puttino, che fanno pensare ai resti di un antico Tempio dedicato a Bacco. Nell'antica cappella è conservato un affresco rappresentante l'immagine della “Madonna col Bambino”, detta di Montesalvo e considerata miracolosa.
In una stanzetta del Convento si può ammirare un quadro della Madonna della Visitazione, opera di Michelangelo Provenzani. Fanno parte del Convento anche il chiostro, che comprende ventotto arcate, e il refettorio dei frati ove si trovano alcune pitture a tempera del Seicento, un quadro dedicato a Sant’Anna e una statua di San Pietro d'Alcantara.
Condividi "Chiesa di Montesalvo" su facebook o altri social media!