Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Musei di Empoli

Empoli / Italia
Vota Musei di Empoli!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
CASA-MUSEO FERRUCCIO BUSONI
Piazza della Vittoria, 16
Il museo è allestito al secondo piano della casa natale di Ferruccio Busoni (1866-1924), grande musicista empolese. Comprende alcuni manoscritti, materiale fotografico d'epoca e vari oggetti, tra i quali un busto in marmo del musicista, il pianoforte che egli usava e vari programmi da concerto. In particolare, fra i manoscritti figura quello de Die Brautwahl (La sposa sorteggiata), prima delle quattro opere teatrali del maestro. Nel 1993, l’attivo Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni, che ha sede nello stesso edificio, ha acquisito il ricco Fondo Felice Boghen, che comprende lettere autografe di personaggi della cultura musicale europea dell'inizio del Novecento, spartiti e partiture d'epoca.

MUSEO CIVICO DI PALEONTOLOGIA
c/o Palazzo Ghibellino
Piazza Farinata degli Uberti, 8
Nel Museo sono conservati fossili e rocce, ritrovati in prevalenza nel Valdarno inferiore. Nel loro insieme, i reperti documentano gli ultimi due miliardi di anni di storia della terra. La collezione più importante è costituita da reperti fossili provenienti da località toscane, dove affiorano alcune classiche successioni sedimentarie mesozoiche e cenozoiche. Meritano particolare attenzione i frammenti di ambra che racchiudono alcuni insetti e le stupende malacofaune recuperate nei depositi pliocenici che affiorano nel bacino dell'Arno, del Cecina e dell'Ombrone.

MUSEO DELLA COLLEGIATA E PINACOTECA DI SANT’ANDREA
Piazza della Prepositura
Fondato nel 1859, è uno dei più antichi musei ecclesiastici della Toscana e d’Italia. Le sale si sviluppano su due piani: al piano terra, nella suggestiva aula battesimale con il Fonte del 1447 attribuito a Bernardo Rossellino, sono riuniti tutti gli affreschi, tra cui il Cristo in pietà (1425) capolavoro di Masolino da Panicale. Da qui si passa alla vecchia sacrestia con le sculture. La Pinacoteca è allestita al piano superiore, dove i dipinti sono disposti in ordine cronologico. Nella prima sala predomina la bottega fiorentina del Tre-Quattrocento, con il trittico della Madonna dell’Umiltà di Lorenzo Monaco e uno splendido polittico di un anonimo artista pistoiese detto Maestro. La seconda sala è dedicata al Rinascimento toscano: vi predomina la preziosa Madonna in trono di Filippo Lippi. La terza e la quarta sala ospitano invece le opere dei Botticini (XV e XVI secolo). Qui si fronteggiano due monumentali tabernacoli provenienti dalla Collegiata (il Tabernacolo di San Sebastiano e il Tabernacolo del Sacramento, in legno e statue in marmo). Il percorso del Museo si conclude sul loggiato del chiostro, dove si possono ammirare le sculture in terracotta invetriata della bottega di Andrea Della Robbia del XVI secolo, tra cui la bellissima Madonna degli Ebrei.

MUVE – MUSEO DEL VETRO
Via Ridolfi, 70
Inaugurato nel 2010 nei suggestivi locali del Magazzino del Sale, il Museo è dedicato alla produzione del vetro di Empoli, attività economica che ha segnato l’identità di Empoli nell’Ottocento e nel Novecento.
Il percorso si sviluppa in una narrazione di oggetti e d’immagini, in cui il visitatore entra nella fornace di ieri come nella fabbrica di oggi e percorre le fasi della produzione: i vetrai che si muovono per creare il prodotto, i rumori dei forni e delle macchine che s’intrecciano con le voci delle persone, il bagliore del fuoco. Anche il contenitore è un vero e proprio museo, poiché il Magazzino del Sale – che risale al Trecento - ha mantenuto intatto il fascino di un tempo. Il Museo è anche luogo per eventi, quali concerti, mostre fotografiche e incontri.
Condividi "Musei di Empoli" su facebook o altri social media!