Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Cattedrale di Cuneo

Cuneo / Italia
Vota Cattedrale di Cuneo!
attualmente: 08.00/10 su 9 voti
Dedicata a Nostra Signora del Bosco, la Cattedrale sorge dove si trovava l’antica chiesetta omonima, che dipendeva dall’abbazia di Borgo San Dalmazzo. Il nome del tempio è rimasto inalterato nei secoli, ancorché l’edificio sia stato più volte rimaneggiato e riedificato. Crollato in parte nel 1656, l’edificio venne ricostruito in stile barocco intorno al 1660, su disegno dell’architetto Giovenale Boetto di Fossano. Comunque, l’aspetto attuale è il risultato dell’importante restauro eseguito verso la fine dell’Ottocento e rispecchia il gusto neoclassico dell’epoca.
Diversamente dalla grande maggioranza delle cattedrali, quella di Cuneo non è né grandiosa né austera: anche l’arte vi trova un posto minimo. La mancanza in Cuneo d'una degna cattedrale si deve ai molti episodi guerreschi, che la città visse nei secoli, ma anche al fatto che solo dal 1817, separata dalla diocesi di Mondovì, fu elevata alla dignità di sede vescovile.
La facciata neoclassica presenta quattro alte colonne corinzie che sorreggono un semplice architrave, ma è soffocata dalle costruzioni laterali. Il progetto relativo è dell'architetto Antonio Bono, a cui Cuneo dedicò una via; è di data recente, come si rileva dall'iscrizione che appare sull'architrave: M. Virgini civium pietas. A. 1865. Allo stesso periodo risalgono anche la cupola, affrescata dal pittore Giuseppe Toselli di Peveragno e la decorazione interna di Rodolfo Morgari.
L'interno del tempio è a croce latina e non presenta opere di grande valore. Al centro si eleva una graziosa cupola, innalzata nel 1835 e bene affrescata dal Toselli. Notevoli sono inoltre: l'icona dell'altar maggiore, che rappresenta la Vergine col Bambino tra santi, pregevole opera barocca del laico gesuita Trentino Andrea Pozzo; l'altare marmoreo della cappella del SS. Sacramento; la tela che raffigura il Transito di San Giuseppe del Nuvoloni, nella cappelletta di sinistra.
Condividi "Cattedrale di Cuneo" su facebook o altri social media!