Login / Registrazione
Sabato 1 Ottobre 2016, Santa Teresa di Lisieux di Gesù Bambino
follow us! @travelitalia

Fontana di Camerlata

Como / Italia
Vota Fontana di Camerlata!
attualmente: 08.00/10 su 19 voti
La Fontana di Camerlata sorge sulla piazza omonima ed è considerata “opera di perfetto e fragile equilibrio fra grandi cerchi posti su delle sfere”. L’opera risale al 1936 ed è frutto della collaborazione tra l’architetto Cesare Cattaneo e il pittore astrattista Mario Radice. La Fontana fu commissionata dal Comune di Como per riqualificare uno dei luoghi d'ingresso alla città, piazzale Camerlata, già allora transitata da molti veicoli in quattro direzioni di marcia. Data la destinazione urbanistica del monumento, i progettisti idearono tale combinazione di anelli e di sfere ispirandosi alla pila di Alessandro Volta.
Ne uscì un’ "Opera di decorazione pura, esaltazione di belle forme ottenute con geometrica perfezione ... senza pretese di contenuto letterariamente simbolico o di destinazione funzionale": così Cattaneo e Radice illustravano, nel novembre del 1935, il loro progetto per la fontana. Un'opera astratta? Forse, e non a caso Mario Radice era un pittore astratto. Ma v’era dell’altro, e i due autori ne parlarono. La fontana fu costruita provvisoriamente nel Parco Sempione di Milano, ed esposta alla VI Triennale del 1936. Durante l'esposizione, l’opera suscitò molto interesse, e il consenso attorno ad essa fu espresso in numerosi studi e pubblicazioni.
Damiano Cattaneo, figlio di uno dei due progettisti, ricorda che "La fontana era stata progettata per essere vista in movimento dall’auto che girava intorno. È un monumento al traffico, che va ammirato dal traffico".
Condividi "Fontana di Camerlata" su facebook o altri social media!