Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Giacomo

Como / Italia
Vota Chiesa di San Giacomo!
attualmente: 07.56/10 su 9 voti
Sorge nel centro di Como, dietro al Broletto e nei pressi del Duomo e del Palazzo Vescovile. L’edificio attuale è il frutto del drastico rifacimento barocco di una maestosa basilica romanica intitolata già a San Giacomo e sorta fra il 1055 ed il 1118. I restauri del primo Novecento e del il 1970 hanno riportato alla luce i tratti romanici di questo magnifico monumento medievale.
La chiesa medievale fu forse utilizzata come monastero benedettino e probabilmente costituiva una seconda cattedrale. Certo appare l’uso civile dell’edificio: sulla piazza antistante e nella chiesa si svolsero le prime assemblee del Libero Comune. All’inizio del Cinquecento, San Giacomo romanico esisteva ancora, fortemente deteriorato. Nel 1578-1580 furono demolite le prime sei campate verso il Broletto e la chiesa restò più che dimezzata e priva delle sue torri campanarie. Nel 1585 fu intrapreso un recupero in stile barocco di quel che rimaneva della chiesa medievale. Nel 1668 l’edificio fu assegnato ai Filippini o Oratoriani, che vi istituirono il primo oratorio di Como, ma nel 1802 i Filippini furono soppressi e i loro beni secolarizzati; da allora, San Giacomo è rimasta sempre incorporata nella Parrocchia del Duomo.
La facciata barocca è opera del 1585 di Giovanni Antonio Piotti da Vacallo: fu progettata a capanna, con finestrone termale superiore e decorazione dell’intonaco nei toni dell’ocra, con un Trionfo della Croce sommitale e motivi dipinti: lesene, riquadri e due coppie di nicchie inquadrano un ampio e semplice portale. All’interno spicca per bellezza e luminosità il coro con abside semicircolare, sviluppato su due ordini, con le sette nicchie del livello inferiore che imprimono una dinamica chiaroscurale alla luce che filtra dalle tre monofore dell’ordine superiore. Lungo la navata destra si ammira un’interessante serie barocca: La statua settecentesca di Sant’Anna che insegna a leggere a Maria; i dipinti di Fra’ Emanuele da Como con Crocifissione e Santi, e Pietà e Santi; un Santo Vescovo; un altare con Crocifissione e San Filippo Neri, di Francesco Torriani; un Eterno Padre, nella cimasa.
Condividi "Chiesa di San Giacomo" su facebook o altri social media!