Login / Registrazione
Domenica 11 Dicembre 2016, San Damaso I
follow us! @travelitalia

Castel Baradello

Como / Italia
Vota Castel Baradello!
attualmente: 06.67/10 su 3 voti
Simbolo ed emblema del Parco Spina Verde, la fortezza di Castel Baradello sorge sul colle di San Carpoforo e domina dall’alto la città di Como. Area strategica per il controllo del territorio circostante, sin dai tempi antichi, il colle, in età tardo-romana, era utilizzato come avamposto militare del Limes, ossia del confine dell’Impero. Il Castello era una vera e propria rocca fortificata, congiunto con una cinta muraria che lo collegava alla sottostante Ca’ Merlata. L’aspetto odierno della struttura risale al Barbarossa che, sconfitta Milano nel 1158, aiutò Como a ricostruire la torre sui resti delle più antiche fortificazioni. Il forte diventa tristemente famoso nel 1277, quando Napo Torriani – Napoleone della Torre – viene sconfitto a Desio dall’Arcivescovo Ottone Visconti. Napo viene rinchiuso in una gabbia appesa alla parete della torre del Baradello e vi rimane per 19 mesi, prima di morire di fame, di disperazione e di stenti. Nel 1527 il castello viene quasi completamente distrutto dagli Spagnoli: di esso rimane solo la torre, alta 35 metri, che il Verga chiamò "faro di pace".
Del complesso fortificato del colle, facevano parte vari ambienti collegati alla Torre principale. Tra i meglio conservati, a circa 300 metri di distanza dalle fortificazioni principali, sorge una torretta di avvistamento che dominava il passaggio obbligato verso la convalle e la città murata. Sono visibili anche alcuni tratti delle mura di fortificazione e difesa che si sviluppavano attorno al complesso del castello, sopravvissuti anch’essi alla distruzione del Cinquecento. Sembra che le mura scendessero fino a lambire il monte Goi, dirimpetto al colle di San Carpoforo, costituendo così una struttura difensiva inespugnabile. Notevoli fra i resti, sono anche le cosiddette “stanze del Barbarossa”, oggi utilizzate dal Parco Spina Verde per i concerti di arpe celtiche, durante la tradizionale Festa Medioevale.
Condividi "Castel Baradello" su facebook o altri social media!