Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Chiesa dell'Osservanza

Catanzaro / Italia
Vota Chiesa dell'Osservanza!
attualmente: 09.50/10 su 4 voti
Il complesso costituito dalla Chiesa e Convento di Santa Maria delle Grazie, o di Santa Teresa all’Osservanza, o semplicemente dell’Osservanza, sorge in Via Pugliese e fu costruito in due momenti. Il convento fu iniziato nel 1447, ma i lavori furono interrotti per l’opposizione di Antonio Centelles, conte di Catanzaro e marchese di Crotone. La costruzione proseguì dal 1457; convento e chiesa furono compiuti nel 1480. Il complesso fu assegnato all’Ordine dei Francescani Minori Osservanti, che gli dettero il nome. Verso la metà del Cinquecento la chiesa fu arricchita di alcune reliquie che Fra’ Michele de Angioii portò dalla Terrasanta e furono raccolte nella cappella dedicata al Santo Sepolcro; di questa struttura resta un importante croce-reliquiario del 1535. Nel 1600 il complesso passò ai Riformati, che aggiunsero alla chiesa una seconda cappella. Dopo il terremoto del 1783 e varie vicissitudini, il convento fu soppresso nel 1861; nel 1892 la chiesa divenne parrocchia e fu chiamata di Santa Teresa dell’Osservanza. Il convento e parte della chiesa divennero ospedale militare: al Comune passò solo il presbiterio, che forma l’attuale edificio sacro, più volte rimaneggiato.
Più che per l’architettura, la chiesa è nota per le opere d’arte che contiene. Ricordiamo fra le maggiori: all’altar maggiore la bella statua della Madonna della Ginestra, opera del 1504 di Antonello Gagini; il Mistero della Passione, con Crocifisso schiodato, scolpito alla metà del Seicento da Fra’ Giovanni da Reggio, cui si collega il gruppo ligneo della Madonna della Salute. Stupendo è il tabernacolo in bronzo dorato, opera di Ugo Mazzei. Notevole il pulpito ligneo intagliato.
Condividi "Chiesa dell'Osservanza" su facebook o altri social media!