Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Chiesa del Monte dei Morti e della Misericordia

Catanzaro / Italia
Vota Chiesa del Monte dei Morti e della Misericordia!
attualmente: 08.20/10 su 10 voti
Nel secolo XV alcuni notabili calabresi fondarono il Monte della Misericordia, che raccoglieva fondi per opere di carità a suffragio dei defunti. Con il capitale raccolto fu costruita una Cappella per le Anime del Purgatorio. L’istituzione fu rafforzata con l’arrivo in città dei Gesuiti (1560), e con un cospicuo lascito di Francesco Susanna. Nel 1630, con l’acquisto di Palazzo Morano, fu edificato un primo oratorio intitolato alle Anime del Purgatorio; nel 1715, sull’area del giardino del palazzo stesso, fu edificata la chiesa attuale; nel 1739 la chiesa fu consacrata e inaugurata. Nel 1885, l’oratorio fu assegnato ai frati Cappuccini.
La pianta è a croce greca, inscritta in un quadrato. All’esterno vari elementi danno slancio all’edificio. Sulla facciata, liscia e austera, merletti di pietra si dipartono dal portale settecentesco tardo barocco per avvolgere il finestrone e la nicchia che ospita la statua della Vergine.
L’interno presenta quattro cappelle laterali, un tempo dedicate a San Filippo Neri, all’Immacolata, a Sant’Antonio da Padova e a San Francesco d’Assisi: due di esse costituiscono il transetto. La cupola centrale del 1769 è decorata da un quadro di San Filippo Neri circondato da quattro Evangelisti. Il presbiterio è caratterizzato dall’altare dedicato alle Anime del Purgatorio, sormontato da un fastigio al centro del quale è posta la tela della SS. Trinità con la Madonna e le Anime Purganti. L’interno custodisce suppellettili e paramenti sacri con tessuti di manifattura catanzarese e damaschi settecenteschi. Importante è la grande pala d’altare, posta sul vestibolo d’ingresso, che raffigura la Madonna degli Angeli (o Vergine della Porziuncola) tra i santi Francesco d’Assisi, Michele e Bonaventura, opera del 1642 di Giovanni del Prete.
Condividi "Chiesa del Monte dei Morti e della Misericordia" su facebook o altri social media!