Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Chiesa di Sant’Agata la Vetere

Catania / Italia
Vota Chiesa di Sant’Agata la Vetere!
attualmente: 08.67/10 su 3 voti
La Chiesa di Sant’Agata la Vetere sorge in Via Santa Maddalena, sullo sfondo della piazzetta omonima, di fronte al Conservatorio della Purità. E' la seconda delle chiese catanesi legate al culto della Santa patrona, e – come indica il nome – è una delle più antiche chiese della città: si ritiene, infatti, che l’edificio sia stato eretto fra il 380 e il 436 d.C., sulle rovine dell’antico palazzo pretorio. E’ certo che Sant’Agata la Vetere fu cattedrale cittadina, già dal V secolo, prima che fosse edificata la cattedrale attuale. Nel 1363 il vescovo Marziale vi eresse un priorato che unì al Capitolo della Cattedrale. Nel 1613 la chiesa fu assegnata ai frati minori francescani.
Distrutta dal terremoto del 1693, essa fu ricostruita nel Settecento, molto dopo le chiese barocche del centro storico, tanto che lo stile barocco è assente nella facciata, costruita in semplice muratura.
Caratterizzato da una pianta a croce latina, l’interno presenta un’unica navata di metri quarantasette per nove e sei altari laterali. L’architettura è assai semplice e lineare, come si addice a un ambiente francescano. Fra le opere d’arte conservate dalla chiesa, spiccano: il mausoleo dedicato ad Antonio Calì; la tela di Sant’Agata cui appaiono l’Angelo e San Pietro di Antonio Pennisi; la tela della Madonna dei Bambini di Giuseppe Sciuti; un bel bassorilievo con Sant’Agata, San Pietro e l’Angelo. Di età pagana e di pregevole fattura è pure l’antico Sarcofago di marmo bianco in cui, secondo la tradizione, fu seppellita Sant’Agata. Vi si notano due grifoni laterali che richiamano la forza e il coraggio, e un candelabro che simboleggia l'anima ardente.
Notevoli, infine, sono gli ambienti sotterranei e la cripta, che contiene un piccolo museo dedicato alla Santa.
Condividi "Chiesa di Sant’Agata la Vetere" su facebook o altri social media!