Login / Registrazione
Sabato 3 Dicembre 2016, San Francesco Saverio
follow us! @travelitalia

Musei di Campobasso

Campobasso / Italia
Vota Musei di Campobasso!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
MUSEO DEI MISTERI
Via Trento, 3
Fu creato nel 2005 per volontà e iniziativa dell’Associazione Misteri e Tradizioni, fondata nel 1997 per tutelare il patrimonio storico-artistico dei Misteri, legato alla storia della città e, in particolare, alla grande sfilata-processione che si svolge ogni anno nella ricorrenza del Corpus Domini.
In due sale, sono esposte le tredici ”macchine” (chiamate anche “ingegni”), create nel Settecento dallo scultore Paolo Saverio Di Zinno, che partecipano alla predetta sfilata. Portate a spalla dai volontari, le strutture ospitano vari figuranti che richiamano episodi biblici. Inoltre, il Museo espone costumi, fotografie e video-registrazioni riguardanti le sfilate del passato. Il Museo dispone anche di una sala per proiezioni.

MUSEO INTERNAZIONALE DEL PRESEPIO IN MINIATURA “GUIDO COLITTI”
c/o Villa Colitti
Piazza Vittoria, 4
Si tratta di un museo permanente, nato nel 1932 dalla collezione privata di Guido Colitti. Vi sono esposti oltre 400 esemplari di presepe in miniatura, che risalgono a diverse epoche e ambienti e rappresentano vari stili. Sotto il profilo del materiale usato, i presepi sono in terracotta, madreperla, sughero, maiolica, cartoncino o intagliati nel legno, come quelli provenienti dalla Foresta Nera.
Molti esemplari provengono da Spagna, Francia e Germania, alcuni anche dall’Africa Centrale. Particolarmente interessanti sono la collezione di pastori del Sette-Ottocento napoletano e il presepe in sughero con pastori ottocenteschi, realizzato dal Colitti. La raccolta è arricchita da una notevole collezione filatelica dedicata al presepe.

NUOVO MUSEO PROVINCIALE SANNITICO
c/o Palazzo Mazzarotta
Via Chiarizia, 12
Sorto nei decenni successivi all’Unità d’Italia, il Museo fu inaugurato nel 1995, dopo l’integrale rifacimento della sede originaria e del vecchio allestimento. Oggi è ospitato nello storico palazzo dei Mazzarotta.
Vi si può ammirare una vasta collezione di reperti archeologici provenienti da tutti i più importanti siti molisani, come Larino, Sepino, Bojano e Isernia; i reperti vanno dalla preistoria all'epoca tardo-romana, e sono in prevalenza statuette, vasellame e monili.
Gli oggetti esposti, circa 500, sono raggruppati seguendo il criterio della loro funzione. Sono stati individuati, così, quattro gruppi: “Le persone”, “La casa”, “Le attività”, “I culti”. Tra gli oggetti più significativi, si ricordano i cinturoni di bronzo e le statuette votive, di bronzo e di pietra, che ben esemplificano la civiltà sannitica; in più sono presenti una cospicua collezione di lucerne di epoca romana, strumenti litici e oggetti di bronzo delle epoche preistoriche e dell’età sannitica.
In una sala è stata ricostruita una tomba rinvenuta nella necropoli longobarda di Campochiaro: si tratta di una sepoltura di cavaliere con cavallo, corredata con alcuni tra gli oggetti più significativi ivi rinvenuti.
Condividi "Musei di Campobasso" su facebook o altri social media!