Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Chiesa di Sant'Antonio Abate

Campobasso / Italia
Vota Chiesa di Sant'Antonio Abate!
attualmente: 09.33/10 su 6 voti
Sant’Antonio Abate sorge nell'omonimo quartiere, al di fuori della seconda cerchia muraria che Cola di Monforte fece edificare nel 1458. Questa chiesa è la più alta espressione dell’arte barocca di Campobasso. Secondo alcuni, l’edificio risale a pochi anni dopo la costruzione della cinta muraria; secondo altri, la costruzione dell'attuale chiesa sarebbe legata alla Confraternita dei Trinitari, che venuti in possesso della chiesa nel 1509 edificarono l'edificio, dedicandolo ai SS. Antonio e Leonardo abati e rendendola sede della Congrega fino al 1809; dal 1829 la chiesa divenne sede della parrocchia di Sant’Angelo e San Mercurio.
La facciata non presenta elementi decorativi importanti, ed è interamente intonacata; dell'antica struttura rimangono solo due portali in pietra, di cui quello secondario è murato. Il campanile, molto lesionato da un terremoto, fu ricostruito nel 1864; conserva alcuni affreschi di Amedeo Trivisonno, danneggiati dal tempo.
L'interno, semplice sotto il profilo architettonico, conserva molte opere d'arte di particolare rilevanza. Si notano: l'altare maggiore di metà Settecento in stile rococò; i quattro altari sulle pareti laterali, tutti intagliati in legno con ricchi motivi ornamentali e rivestiti in oro zecchino. Pregevoli affreschi di Michele Scaroina (1614) si susseguono nella parte alta delle pareti, così come la cantoria d'organo e la nicchia che ospita la statua del santo. Di Francesco Guarino da Solofra è la tela con San Benedetto che esorcizza un indemoniato, del 1643, e altri dipinti con La Pietà, Il Battista, San Gregorio Papa, Sant’Antonio e San Francesco. Di Paolo Fenoglia è la lunetta che raffigura il Padre Eterno. Pregevole è la statua lignea di Sant’Antonio Abate, datata al XVI secolo. Di Paolo Saverio Di Zinno è la statua lignea di San Francesco. Prezioso l'organo, anch'esso realizzato in legno intagliato e rivestito in oro zecchino (1696). La cupola che sovrastava il presbiterio è stata abbattuta e sostituita da un soffitto piatto, affrescato dal molisano Leo Paglione.
Condividi "Chiesa di Sant'Antonio Abate" su facebook o altri social media!