Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Palazzo Sillitti Bordonaro

Caltanissetta / Italia
Vota Palazzo Sillitti Bordonaro!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Lungo l’attuale Corso Umberto I, il Palazzo viene costruito nel 1858 come residenza dei Sillitti Bordonaro, una delle più illustri famiglie della città. Per un certo periodo, l’edificio fu sede della Cassa Centrale di Risparmio Vittorio Emanuele. Il disegno è dell’architetto Giuseppe Di Bartolo (autore, a Caltanissetta, anche dei palazzi Provinciale, Benintende e Lanzarotti).
Dal punto di vista volumetrico, il Palazzo si configura come un blocco chiuso a tre elevazioni, con piccola corte interna. II prospetto principale, con schema rettangolare, presenta al primo livello un rivestimento in conci d’arenaria locale, in cui aperture ad arco a tutto sesto si alternano ad aperture architravate. Sulla superficie, tripartita e modulata orizzontalmente, risalta lo schema compositivo del partito centrale del secondo e terzo livello, costituito da due ordini sovrapposti di mezze colonne doriche e corinzie che inquadrano cinque aperture. Quelle del secondo livello, definite da cornici ad arco a tutto sesto, sono collegate da un balcone, sostenuto da mensoloni a voluta con motivo fogliato; quelle del terzo livello sono sormontate da fastigi con volute contrapposte e motivi fitomorfi. Nella rosta del portale sono riportate le iniziali del proprietario e la data di realizzazione dell’edificio. Alcuni locali del piano terra, oggi occupati da uffici bancari, sono definiti orizzontalmente da volte a botte lunettate e volte a padiglione, impostate su archi in pietra da taglio locale. Nell'androne dell'ingresso principale, lo scalone, realizzato in marmo rosso di Verona, è inquadrato da colonne.
Condividi "Palazzo Sillitti Bordonaro" su facebook o altri social media!