Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Grotta della Vipera

Cagliari / Italia
Vota Grotta della Vipera!
attualmente: 09.11/10 su 9 voti
Tomba patrizia del I secolo d.C., si trova in Viale Sant’Avendrace, presso la necropoli punica di Tuvixeddu. Il nome di "Grotta della Vipera", già nota nel Seicento come "Cripta serpentum", ha origine dai fregi dell'architrave: due serpenti, simbolo della vita eterna e della fedeltà coniugale. Questo monumento, scavato nella roccia in forma di tempio, era infatti dedicato alla nobile matrona romana Atilia Pomptilla, che pregò gli dei perché la facessero morire al posto del marito Lucio Cassio Filippo, gravemente ammalato. Caso volle che le preghiere furono ascoltate dalle divinità: il marito, come per magia, riacquistò la salute, mentre Atilia serenamente, cessò di vivere. Dopo la guarigione, Lucio Cassio Filippo fece erigere il monumento.
Sulle spoglie di Pomptilla, furono deposte numerose e suggestive iscrizioni e poesie che ne ricordano la storia. Una fra le più belle è la seguente: “Che le tue ceneri, o Pomptilla, fecondate dalla rugiada, si trasformino in gigli e in verde fogliame entro al quale brilleranno la rosa, il profumato zafferano, e l'imperituro amaranto. Possa tu apparire ai nostri occhi come il fiore della bianca primula, cosicché all'uguale dei narcisi e dei giacinti, sia oggetto di eterne lacrime e ricordi il tuo nome alle future generazioni. Quando Filippo sentiva già la sua anima abbandonare la spoglia mortale, e che già le sue labbra si appressavano alle acque del Lete, tu ti sacrificasti, o Pomptilla, per uno sposo spirante, e riscattasti la sua vita al prezzo della tua morte. Così un Dio ha rotto una sì dolce unione; ma se Pomptilla si è sacrificata per riscattare la vita di uno sposo adorato, Filippo rimpiangendo una vita conservata a così caro prezzo, domanda ardentemente agli Dei di poter riunire al più presto la sua anima a quella della più tenera delle spose”.
Condividi "Grotta della Vipera" su facebook o altri social media!