Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Complesso di San Domenico

Cagliari / Italia
Vota Complesso di San Domenico!
attualmente: 08.00/10 su 2 voti
Il complesso di San Domenico – costituito dal convento e dalla chiesa – sorge sulla piazza omonima. Il primo impianto aveva stretti rapporti con le fabbriche toscane e con le regole costruttive degli ordini mendicanti.
  • Il Convento fu fondato nel 1254 sul luogo dell'antica chiesa benedettina, dedicata a Sant'Anna nel quartiere di Villanova. Dopo l'inserimento politico culturale della Sardegna nella Corona d'Aragona, le modifiche successive alle strutture architettoniche del convento mutarono in senso gotico-iberico.
  • La chiesa fu impostata su un'unica navata, con forti affinità al modello gotico italiano di San Francesco di Stampace. Nel 1580 fu istituito il cappellone del Rosario, una delle rare testimonianze di sincretismo architettonico gotico-rinascimentale; furono realizzati raccordi angolari di sostegno della cupola ancora di gusto gotico, mentre il vano d'ingresso fu decorato con volta a botte e cassettoni in pietra, scolpiti con motivi vegetali di gusto rinascimentale. Sempre nel Cinquecento, la copertura della chiesa fu sostituita con volte stellari, andate poi perdute in seguito ai bombardamenti del 1943; i bracci a sud e a ovest del chiostro subirono elaborazioni di gusto tardo gotico, con archi, capitelli e gemme riccamente scolpiti.
Il complesso domenicano, insieme a quello conventuale di San Francesco di Stampace, s'impose nella storia cittadina come fervido centro religioso e culturale; ospitava, infatti, la sede della Confraternita dei calzolai, il Tribunale dell'Inquisizione e la Regia Stamperia. I suoi importanti arredi pittorici e scultorei furono dispersi in collezioni pubbliche e private per cui, attualmente, gli spazi possono essere apprezzati soprattutto per la loro valenza architettonica.
Condividi "Complesso di San Domenico" su facebook o altri social media!