Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Chiesa di Sant’Anna

Cagliari / Italia
Vota Chiesa di Sant’Anna!
attualmente: 07.00/10 su 4 voti
Sede parrocchiale dello storico quartiere di Stampace, la chiesa di Sant’Anna fu costruita alla fine del Settecento, sulle rovine di una chiesetta d’epoca pisana. Su disegno dell’architetto piemontese Giuseppe Viana, i lavori di costruzione durarono più di trent’anni. La chiesa fu aperta al pubblico nel 1818, quando ancora mancavano l’altare maggiore e il secondo campanile.
Preceduto da un’ampia scalinata, il tempio presenta una facciata maestosa, di ordine ionico. Il prospetto, curvilineo e con la parte centrale concava, è diviso in due ordini da una cornice aggettante. Nell’ordine inferiore, due coppie di colonne con capitelli ionici inquadrano il portone sormontato da un timpano spezzato a cui corrisponde, nell'ordine superiore, un rosone. Più leggera e luminosa la parte superiore, da cui emergono due poderose torri campanarie, la prima innalzata nel 1800 e la seconda nel 1938.
L’interno è formato da un’unica navata molto vasta e luminosa, quasi ovale, circondata da quattro cappelle laterali. Le più interessanti sono la cappella “del Crocifisso”, che conserva un prezioso crocifisso ligneo del Cinquecento, la cappella “del Sacro Cuore” con un bellissimo altare in marmo policromo, e, nel transetto, la cappella che ospita la statua ottocentesca del Beato Amedeo di Savoia. Sull’altare maggiore, realizzato in legno, spicca una statua in marmo di Sant’Anna, scolpita all’inizio del Novecento.
L’edificio fu molto danneggiato dai bombardamenti del 1943: furono distrutti la cupola maggiore, la parte destra e gli affreschi e stucchi dell’interno. Nella chiesa ricostruita, le pareti e le volte sono completamente bianche, e questo colore crea un’intensa luminosità, con effetti di grande suggestione. Fra le varie opere d’arte, la chiesa conserva il dipinto di Santa Teresa morente, attribuito alla scuola del Caracci.
Condividi "Chiesa di Sant’Anna" su facebook o altri social media!