Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Chiesa della Purissima

Cagliari / Italia
Vota Chiesa della Purissima!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
La Chiesa della Purissima sorge in Via Lamarmora ed è fra i migliori esempi di architettura gotico-catalana della Sardegna. Fu fatta costruire verso il 1540 dalla nobile cagliaritana Gerolama Rams Dessena, che qui fondò un monastero di Clarisse e si ritirò a vivere, con cinque compagne, secondo le regole di santa Chiara.
Il tempio è privo di facciata. L’ingresso è caratterizzato da un arco a sesto acuto, sormontato dal blasone della famiglia Brondo, che pare abbia contribuito alla costruzione del monastero.
L'interno, in stile gotico-catalano, è a unica navata, divisa in due campate con volta a crociera, e presbiterio a pianta quadra, con tre cappelle per lato. Il presbiterio, chiamato “capilla mayor”, presenta una ricca volta stellata mentre le campate dell'aula presentano una semplice volta a crociera, con gemme pendule in chiave di volta finemente lavorate. Presbiterio e aula ricevono luce da eleganti bifore. Prima dell'inizio dei restauri era presente in questa chiesa un maestoso Cristo dolente in croce del Cinquecento, in legno scuro e a grandezza naturale, forse opera di una delle botteghe del quartiere di Stampace. Il presbiterio mostrava un fastoso altare barocco in legno dorato policromo con colonne tortili, arabeschi e motivi floreali a incorniciare tre nicchie che custodivano una statua dell'Immacolata con mezzaluna d'oro ai suoi piedi, una di Santa Chiara e una di San Francesco. Le cappelle laterali accoglievano alcuni retabli di notevole pregio, tra cui spiccavano: un polittico del 1593, opera di Antioco Casula, con i santi Antioco, Cosma e Damiano; un'Annunciazione; i santi Pietro e Paolo; una Pietà.
Condividi "Chiesa della Purissima" su facebook o altri social media!