Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Anfiteatro Romano

Cagliari / Italia
Vota Anfiteatro Romano!
attualmente: 09.43/10 su 7 voti
L’Anfiteatro Romano è il più importante monumento di età classica esistente in Sardegna. Risale al II secolo d.C. e fu costruito per ospitare circa diecimila spettatori. Le gradinate e gli ambienti sotterranei si sono in gran parte ottenuti scavando la roccia della collina, mentre per realizzare le parti restanti, fu utilizzato il calcare locale.
A partire dall’età giudicale, l’anfiteatro divenne una vera e propria cava, utilizzata per il recupero di pietre da costruzione già lavorate e per l'estrazione di nuovi blocchi calcarei. I segni di quest’utilizzo dell’anfiteatro sono ancora visibili. La spoliazione sistematica della struttura ebbe fine intorno alla metà dell'Ottocento, quando l'anfiteatro divenne proprietà comunale. Sono rimaste la maggior parte delle gradinate ellittiche, la cavea, le fosse per le belve, le recinzioni e la terrazza da cui i maggiorenti assistevano ai giochi. Durante i lavori di scavo per il ripristino dell’anfiteatro, furono rinvenute numerose lastrine di marmo, destinate a ricoprire le gradinate. Queste ultime erano suddivise in tre livelli, riservati agli spettatori appartenenti a una determinata classe sociale: l'accesso ai vari livelli avveniva da specifici passaggi.
Nell'anfiteatro si svolgevano soprattutto combattimenti tra gladiatori e scontri tra gladiatori e animali feroci; sembra però che vi si svolgessero anche spettacoli teatrali e le esecuzioni capitali. Dal dopoguerra, la struttura è utilizzata, d’estate, per concerti e spettacoli di gran richiamo.
Condividi "Anfiteatro Romano" su facebook o altri social media!