Login / Registrazione
Domenica 11 Dicembre 2016, San Damaso I
follow us! @travelitalia

Seminario di Brindisi

Brindisi / Italia
Vota Seminario di Brindisi!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
L'attuale Seminario, il secondo dopo quello istituito da Monsignor Giovanni Falces nel 1608, è un notevole monumento barocco. Fu voluto dallo spagnolo arcivescovo Monsignor Paolo Villana Perlas, che ne affidò il progetto all'architetto Manieri. La prima pietra fu posta il 26 maggio 1720: per la costruzione furono utilizzate le pietre della prima Cattedrale, quella di San Leucio, ormai in rovina.
Il terremoto del 1743 danneggiò la facciata del Seminario quando ancora non aveva iniziato l'attività, ma l'arcivescovo Antonino Sersale, lo fece rapidamente restaurare e lo aprì solennemente il 21 novembre 1744.
Sul loggiato del secondo piano vi sono otto grandi statue che rappresentano la Matematica, l'Oratoria, l'Etica, la Teologia, la Filosofia, la Giurisprudenza, la Poetica e l'Armonia, opere dello stesso Manieri, che era anche un notevole scultore (sue a Lecce sono la statua di Sant’Irene sulla facciata della chiesa omonima, e il rifacimento nel 1737 della statua di Sant’Oronzo che è sulla colonna).
A pianoterra ha sede la Biblioteca Arcivescovile intitolata a Monsignor Annibale De Leo (1739-1814), da lui dotata e aperta al pubblico nel 1798. Dal palazzo dell'episcopio, la cui canonica risale al secolo XII, uscì nel 1627 il primo libro stampato a Brindisi (un volume di preghiere di Monsignor Falces).
Condividi "Seminario di Brindisi" su facebook o altri social media!