Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Palazzo Granafei-Nervegna

Brindisi / Italia
Vota Palazzo Granafei-Nervegna!
attualmente: 06.00/10 su 2 voti
Lo storico Palazzo sorge in Via Duomo. Eretto nel Cinquecento dalla nobile famiglia brindisina Granafei, originaria di Costantinopoli, che ebbe il dominio di diversi feudi in Terra d'Otranto. A metà Ottocento, i Granafei decidono di trasferirsi a Mesagne e, nel 1862, vendono il Palazzo ai Nervegna, famiglia di negozianti originari di Ortona. Nel 1930 l’edificio viene acquistato dal Comune di Brindisi che lo utilizzerà come sede del Tribunale fino al 1976: sempre negli anni ’30, nel giardino laterale viene realizzata una nuova costruzione su disegno dell’architetto Telesforo Tachioni, che richiama lo stile rinascimentale del palazzo principale, dove dal 1932 viene ospitata la Corte d’Assise.
Il prospetto principale è di stile tardo-rinascimentale, ma presenta alcune caratteristiche che anticipano lo stile barocco, soprattutto evidenti negli elementi decorativi che si sviluppano sulle balaustre dei balconi. Il prospetto è diviso in tre ordini da cornici marcapiano su cui spiccano quattro aforismi in latino: “la donna sapiente edifica la sua casa; la stolta la distrugge con le proprie mani”, “che giova allo stolto aver ricchezze se non può comprare la saggezza?”, “chi risponde prima d’aver ascoltato si mostra sciocco e biasimevole” e “non amare il sonno per non immiserire”.
Il primo piano è dedicato a sale espositive presso le quali il Comune promuove innumerevoli mostre di notevole importanza, mentre il complesso dell’ Ex Corte d’ Assise al suo fianco, custodisce il capitello originale di una delle Colonne Romane.
Condividi "Palazzo Granafei-Nervegna" su facebook o altri social media!