Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Colonne Romane

Brindisi / Italia
Vota Colonne Romane!
attualmente: 10.00/10 su 4 voti
Simbolo della città di Brindisi, le due Colonne romane sorgono su una piazzetta alla fine di Salita Colonna. Si ritiene comunemente che le Colonne segnino il termine della Via Appia, ma, in realtà, esse rappresentano il culmine di un’antica area monumentale d’epoca romana (la cosiddetta arx romana) e, per secoli, sono state un riferimento portuale per i naviganti.
Delle due colonne - originariamente gemelle e risalenti al primo o al secondo secolo d.C. - una sola ci è pervenuta integra. Costituita da otto rocchi, per un’altezza complessiva di quasi 19 metri, è sormontata da un capitello decorato con foglie di acanto e dodici figure a mezzo busto, che rappresentano Giove, Nettuno, Giunone e Intride e otto Tritoni. Il capitello è attualmente esposto nel Palazzo dell’ex Corte d’Assise, in via Duomo. Il basamento riporta un’iscrizione altomedievale, in cui si ricorda la ricostruzione di Brindisi nel IX secolo, da parte del governatore bizantino Lupo Protospata.
La seconda colonna rovinò al suolo nel 1528 e i rocchi, rimasti a lungo incustoditi, furono donati nel 1657 alla città di Lecce, per erigervi un monumento devozionale a Sant’Oronzo, che aveva salvato la Penisola Salentina da un’epidemia di peste. Di questa colonna è rimasta solo la base e uno dei rocchi.
Sul lato destro della piazza, guardando verso il mare, si trovano i resti della casa, dove soggiornò e morì - nel 19 a.C. - il sommo poeta latino Publio Virgilio Marone.
Condividi "Colonne Romane" su facebook o altri social media!