Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Piazza del Foro

Brescia / Italia
Vota Piazza del Foro!
attualmente: 10.00/10 su 10 voti
In epoca romana, Piazza del Foro era il centro religioso e civile di Brescia: oggi è il maggior complesso archeologico romano della regione. Gli scavi finora effettuati hanno riportato alla luce solo alcune parti dell’antico Foro, che risale all’epoca dei Flavi (seconda metà del I secolo) ed era luogo d’incontro per commercianti ed artigiani.
Nella parte settentrionale della piazza, in posizione dominante, sorgeva il Tempio Capitolino, con due file di portici laterali, ancora visibili negli archi che salgono dall'antico livello. Il tempio, costruito all’epoca dell’imperatore Vespasiano, sorgeva sopra il Santuario Repubblicano ed era destinato al culto della Triade Capitolina (Giove, Giunone e Minerva). Vicino al tempio sorgeva il Teatro. A sud della Piazza s’innalzava la Basilica (tribunale), di cui rimangono alcuni resti inseriti nelle case della vicina piazza Labus.
Piazza del Foro era attraversata dal decumano massimo, l'attuale Via dei musei, che qui s’incrociava con il cardus, ora Via Agostino Gallo. All'incrocio dei due assi viari fu eretta nel Settecento la chiesa di San Zeno al Foro; la chiesa presenta un piccolo sagrato chiuso da una breve cancellata con statue di delfini intrecciati e, all'interno, alcuni bei dipinti. Di fronte sorge l'imponente Palazzo Martinengo, edificato Seicento. La nobile dimora, divenuta sede di mostre d'arte contemporanea, conserva nel sottosuolo i resti di una bottega romana.
Nelle immediate vicinanze sorgono alcuni palazzi storici: particolarmente interessanti sono il cinquecentesco Palazzetto Lana (in Via A. Gallo) attribuito a Lodovico Beretta, probabile autore anche del Palazzo Uggeri all'angolo di Vicolo San Zanino con Via dei musei. Nella stessa via prospetta la lunga facciata di Palazzo Maggi di Gradella, anch’esso del Cinquecento.
Condividi "Piazza del Foro" su facebook o altri social media!