Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Musei di Brescia

Brescia / Italia
Vota Musei di Brescia!
attualmente: 10.00/10 su 4 voti
MUSEO DEL COMBATTENTE
Corso Magenta, 58
Piccolo museo che raccoglie una serie notevole di cimeli e testimonianze delle due guerre mondiali. Di particolare interesse è la sezione dedicata alle fotografie della Grande Guerra.

MUSEO D’ARTE MODERNA - ASSOCIAZIONE ARTE E SPIRITUALITÀ
Via A. Monti, 9
Il Museo è stato fondato nel 1988 dall’Associazione Arte e Spiritualità. Il nucleo fondamentale è costituito da numerose opere d’arte sacra che papa Paolo VI (il bresciano G.B. Montini) ha voluto donare alla sua città. Le opere in esposizione – dipinti, sculture, disegni e grafica – portano firme prestigiose: Sironi, Guttuso, Morandi, De Chirico, Fiume, Casorati, Chagall, Picasso, Kokoschka, Dalì, Matisse, Guitton, Messina, Manzù, Greco, Giacometti. L'Associazione svolge attività didattica e promuove varie conferenze. Possiede una ricca biblioteca e un archivio di documentazione sull'arte sacra.

MUSEO DEL FERRO
Via del Manestro, 107-111
Inaugurato nel 2001, il Museo del Ferro ha sede presso la “Fucina di San Bartolomeo” nel borgo omonimo, dove è iniziata l’industrializzazione bresciana. In passato, l’edificio accoglieva una fucina da ferro e un laboratorio di molatura. Di queste vecchie strutture il Museo conserva ed espone la macchina di albero e maglio, la forgia, l'incudine, la mola, il carbonile e vari attrezzi, nonché il sistema di canalizzazione delle acque e la tromba idroeolica dell'esterno. Il percorso museale propone documenti e materiali didattici che spiegano il ruolo svolto dalla ruota idraulica e illustra – attraverso il corredo completo della fucina – i caratteri della lavorazione protoindustriale bresciana.

MUSEO “KEN DAMY” DI FOTO-GRAFIA CONTEMPORANEA
Corsetto Sant'Agata, 22
Costituito nel 1990, il Museo si trova presso la Loggia delle Mercanzie ed è un importante centro di riferimento per la fotografia contemporanea. La struttura, situata in un cinquecentesco locale interrato, presenta otto sale espositive, ma dispone anche di un auditorium, di una biblioteca specializzata, di un laboratorio per il montaggio delle mostre e di un ricco archivio fotografico, che comprende numerosi dagherrotipi e varie fotografie della prima guerra mondiale. Il Museo organizza corsi di fotografia e mostre temporanee, a cui partecipano fotografi – nazionali ed internazionali – di altissimo livello.

MUSEO LAPIDARIO ROMANO
c/o Tempio Capitolino
Via musei, 57/d
Ospitato nelle celle del Tempio Capitolino, il Museo Lapidario Romano è attualmente chiuso per lavori di restauro e ristrutturazione che interessano tutta l’area. Già nel primo Ottocento gli scavi archeologici avevano portato alla luce il grande bronzo della Vittoria Alata, i Ritratti imperiali, il ritratto della Dama Flavia, il Prigioniero etc., confluiti nel Museo Patrio che fu inaugurato nel 1830. La collezione fu arricchita dai reperti di scavi successivi, condotti sotto l'edificio imperiale, quando furono scoperti i resti di un antico santuario d’epoca repubblicana. Con l'apertura del Museo della Città, quasi tutte le collezioni archeologiche sono state trasferite, e si possono oggi ammirare, nel complesso di San Salvatore-Santa Giulia. Notevoli, oltre al ricco lapidario, sono le sculture, i mosaici, i corredi delle necropoli e la serie dei bronzetti.

MUSEO MILLE MIGLIA
c/o Monastero di Sant'Eufemia
Viale della Rimembranza, 3
Inaugurato nel 2004, il Museo delle Mille Miglia ha sede presso l’antico Monastero di Sant'Eufemia, ed è dedicato all’omonima, leggendaria corsa automobilistica. Il percorso museale si divide in nove sezioni temporali e mostra macchine d’epoca, pezzi autentici, fotografie, tute dei piloti, archivi, segnaletica, pompe di benzina dell’epoca eccetera. Grazie ai supporti didattici messi a disposizione, il visitatore compie un vero e proprio tuffo nel passato, dal 1927 in poi. Può così rivivere la mitica competizione, ma anche rivedere aspetti della storia e del costume del nostro Paese, specialmente le automobili e le strade di allora, nonché conoscere i grandi piloti che gareggiavano per le strade d’Italia.

MUSEO NAZIONALE DELLA FOTOGRAFIA – CINEFOTOCLUB
C.so Matteotti, 16/B e 18/A
Unico del genere in Italia, il Museo è stato fondato nel 1953 e ha sede in uno splendido palazzo del Seicento. Espone reperti preziosi, una ricchissima collezione di apparecchi fotografici e cinematografici e attrezzature per ripresa e per camera oscura. La fototeca comprende circa 60.000 fotografie, realizzate a partire dal 1826 in tutti i Paesi. La biblioteca contiene circa 8.000 volumi specialistici sulla fotografia e la cinematografia. Il Museo ospita concorsi fotografici, corsi di formazione e di approfondimento, mostre internazionali e serate fotografiche a tema.
Condividi "Musei di Brescia" su facebook o altri social media!