Login / Registrazione
Mercoledì 7 Dicembre 2016, Sant'Ambrogio
follow us! @travelitalia

Duomo Nuovo

Brescia / Italia
Vota Duomo Nuovo!
attualmente: 09.06/10 su 17 voti
Il Duomo Nuovo di Brescia, così chiamato per distinguerlo dal Duomo Vecchio (o Rotonda), s’erge in Piazza Paolo VI. Fu costruito – in più di due secoli – dove sorgeva l’antica basilica paleocristiana di San Pietro de Dom. La costruzione ebbe inizio nel 1604, ma il progetto originale – dovuto all’architetto bresciano Gian Battista Lantana – subì nel tempo varie e importanti modifiche, anche d’impostazione. La direzione del cantiere fu affidata, per i primi vent’anni, al bresciano Pietro Maria Bagnadore che era scultore, pittore oltre che architetto. In ogni caso, i lavori si conclusero nel 1825, con l’erezione della cupola disegnata dal Cagnola.
L’edificio è imponente, ma si caratterizza per chiare sovrapposizioni architettoniche. Ad esempio, nella grandiosa facciata – opera degli architetti bresciani Giovan Battista e Antonio Marchetti – si nota che la parte inferiore ha carattere nettamente barocco, mentre la parte superiore è dominata dalle tendenze classiciste della seconda metà del Settecento.
L'interno, classicheggiante, è a croce greca, con tre navate e cupola centrale affrescata. Vi si conservano notevoli opere d’arte, tra cui il Sacrificio di Isacco, del Moretto; la cinquecentesca Arca dei SS. Apollonio e Filastrio; due coppie di tele (lo Sposalizio della Vergine, la Presentazione al Tempio e la Visitazione) dipinte dal Romanino intorno al 1540 come ante dell’organo del Duomo Vecchio; i Santi Carlo e Francesco e il vescovo Giorgi, di Palma il Giovane; la pala dell’altar maggiore, dipinta da Giacinto Zoboli nel 1733; due statue di Antonio Callegari. Infine, nella cappella della Trinità, troneggia la pala di Giuseppe Nuvolone (1679), grandioso “ex voto” che ricorda la peste del 1630.
Condividi "Duomo Nuovo" su facebook o altri social media!