Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Villa Aldrovandi-Mazzacorati

Bologna / Italia
Vota Villa Aldrovandi-Mazzacorati!
attualmente: 07.00/10 su 4 voti
Già di proprietà dei Marescotti, nel 1690, la villa passò alla famiglia Aldrovandi, che apportò alcune modifiche. Tuttavia, la struttura della villa - costruita ad un solo piano, con loggia passante - si mantenne inalterata fino alla metà del Settecento. Nel 1763, fu inaugurato il teatrino a due ordini di logge, sorrette da cariatidi e telamoni di stucco, opera di Petronio Tavolini. Il teatrino, impreziosito da alcuni busti del Balugani e da dipinti del Basoli, è un gioiello stilistico di raro equilibrio. In questo, che è considerato il più importante “teatrino in villa” dell’intera regione, le cariatidi di stucco mascherano gli elementi di sostegno con il loro corpo sinuoso e le mani atteggiate a ricevere ghirlande e festoni, con cui veniva addobbato l’ambiente durante gli spettacoli. Nel 1765 fu sopraelevato il secondo piano della villa. La ristrutturazione definitiva si ebbe però fra il 1770 e il 1772, ad opera di Francesco Tavolini. Questi si ispirò ai modelli neoclassici di matrice palladiana e trasformò l’aspetto della villa, in particolare la facciata, che viene caratterizzata da un vasto pronao e da un timpano triangolare. Alla fine del Settecento, la villa divenne proprietà dei marchesi Mazzacorati. All'interno è ospitato il Museo Storico del Soldatino "Mario Massacesi". La villa - immersa in un magnifico giardino - è uno dei “salotti” di Bologna: vi si svolgono molte manifestazioni culturali, quasi sempre di altissimo livello.
Condividi "Villa Aldrovandi-Mazzacorati" su facebook o altri social media!