Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Palazzo della Mercanzia

Bologna / Italia
Vota Palazzo della Mercanzia!
attualmente: 07.82/10 su 11 voti
Elegante edificio gotico in laterizi, Palazzo della Mercanzia fu costruito tra il 1384 e il 1391, sul luogo ove sorgeva la vecchia Dogana. Il progetto è opera dell’architetto Antonio di Vincenzo, celebre per aver progettato anche il Palazzo dei Notai, il Palazzo Re Enzo e la Basilica di S. Petronio. Il di Vincenzo avrebbe anche diretto i lavori, assieme a Lorenzo da Bagnomarino.
Il Palazzo ospitò il Foro dei Mercanti e la sede di alcune corporazioni. Il Foro e quindi - indirettamente - anche il Palazzo, furono strutture importantissime per il rilancio dell’economia di Bologna. Le controversie tra mercanti erano risolte da un Giudice, assistito da cinque mercanti chiamati Consoli. C'era anche un secondo grado di giudizio con un Giudice delle “Appelationi”, assistito da quattro Sopraconsoli. Giudici, Consoli e Sopraconsoli rimanevano in carica 6 mesi. L'estrazione si faceva ogni anno nel mese di Ottobre, innanzi agli Anziani e al Gonfaloniere di Giustizia, alla presenza dei Giudici e Consoli pro tempore.
Per tornare all’edificio, ricordiamo che i pilastri e il terrazzino con baldacchino cuspidale sono opera di Giovanni e del figlio Pietro di Giacomo, detti dalle Masagne. Pregevoli gli archi ogivali. In forza del decreto napoleonico del 27 giugno 1811, fu insediata nel palazzo, e vi ha tuttora sede, la Camera di Commercio di Bologna. Notevoli sono l’atrio e la bellissima Sala Consiliare.
Condividi "Palazzo della Mercanzia" su facebook o altri social media!