Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Palazzo Comunale

Bologna / Italia
Vota Palazzo Comunale!
attualmente: 08.50/10 su 8 voti
Il Palazzo Comunale di Bologna è una grandiosa costruzione del Trecento, che si affaccia sul lato ovest di Piazza Maggiore. L’edificio ha forma quadrangolare e forma un complesso architettonico monumentale e articolato. E’ chiamato anche Palazzo d'Accursio, perché nel XIII secolo il lato sinistro della facciata fu abitazione di Francesco Accursio, glossatore e maestro di diritto nello Studio Bolognese. Nel 1287 il palazzo fu acquistato dal Comune ed il portico, caratterizzato da archi gotici, divenne sede del Mercato dei Cereali. Nel 1336 divenne residenza degli Anziani, la massima magistratura del comune e quindi sede del governo della città. Una prima ristrutturazione si ebbe nel XV secolo, curata da Fioravante Fioravanti, che aggiunse tra l'altro l'orologio della Torre d'Accursio. Altre ristrutturazioni architettoniche risalgono ai primi anni del XVI secolo, dopo la caduta dei Bentivoglio. L’ultimo dei restauri importanti è stato curato da Raffaele Faccioli nel 1885-1887.
Il lato destro della facciata, animata da grandi bifore gotiche ornate da terrecotte, è opera del Fioravanti (1425-28). Sopra la scarpata sono poste varie commemorative; più oltre, rivolto alla Fontana del Nettuno, il sacrario dei Caduti Partigiani. Tra i due corpi di fabbrica si apre il grandioso portale, disegnato da Galeazzo Alessi nel 1555 e compiuto non molto dopo, in alto, da Domenico Tibaldi. Sul balcone sovrastante c'è una grandiosa statua di Gregorio XIII, bolognese riformatore del calendario, modellata da Alessandro Menganti (1580). In alto a sinistra, sotto un baldacchino, si trova La Madonna col Bambino, mirabile terracotta di Nicolò dall'Arca (1478).
Il Palazzo è attualmente la sede del municipio e al suo interno sono conservate le memorie delle vicende storiche e politiche della città. Il primo piano è l'attuale Sala del Consiglio Comunale, affrescata tra il 1675 e il 1677 da Angelo Michele Colonna e Gioacchino Pizzoli. Al secondo piano si trova la Sala Farnese le cui decorazioni ripercorrono le vicissitudini della città dal Medioevo al Seicento. Nella sala si trova anche la Cappella del Legato, in cui nel 1530 fu incoronato imperatore Carlo V; gli affreschi della Cappella furono realizzati nel 1562 da Prospero Fontana.
All'interno del Palazzo comunale trova spazio in diverse sale al piano alto il Museo "Giorgio Morandi". Vi sono esposte 214 opere donate dalla famiglia del pittore che illustrano il percorso artistico di uno dei grandi maestri del Novecento in Italia. Nel museo si trovano anche la collezione personale di Morandi, una raccolta dei suoi oggetti personali e la ricostruzione del suo studio. Nella parte che dà su Piazza Nettuno, Palazzo Comunale ospita - dal 2001 - la Biblioteca Sala Borsa.
Condividi "Palazzo Comunale" su facebook o altri social media!