Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Port'Arsa

Benevento / Italia
Vota Port'Arsa!
attualmente: 07.00/10 su 2 voti
Rase al suolo da Totila nel 545, le mura di Benevento furono ricostruite dai Longobardi per difendere la città e il Sacrum Palatium, ubicato nell’area di Piano di Corte. Arechi II estese la cinta alla Civitas nova, l’attuale rione Triggio. Nel 926 la cinta fu ampliata verso porta Somma (poi inglobata nella Rocca dei Rettori) col rione Tappeto. Torri di difesa a pianta quadrata e rotonda, alcune con antiche sculture, rafforzarono le mura, su cui si aprivano da otto porte. Di queste sopravvivono solo Port’Arsa e Porta Aurea, che sfruttava il fornice dell’Arco di Traiano.
Port’Arsa, detta anche «delle calcare» per via delle antiche fornaci di calce che si trovavano nelle vicinanze, si trova sul lato occidentale della città e consiste in un arco, fiancheggiato da due mezze colonne. Poco distante sono visibili i resti della Torre della Catena, fortilizio longobardo, e del Ponte Leproso, gettato dai Romani sul fiume Sabato. Da qui partiva la cosiddetta “Via Sacra Langobardorum” che collegava Benevento al Santuario di San Michele sul Gargano.
Condividi "Port'Arsa" su facebook o altri social media!