Login / Registrazione
Domenica 4 Dicembre 2016, San Giovanni Damasceno
follow us! @travelitalia

Duomo di Benevento

Benevento / Italia
Vota Duomo di Benevento!
attualmente: 08.36/10 su 11 voti
Il Duomo di Benevento domina la Piazza omonima. Costruito in età longobarda, esso fu consacrato nel 780 dal vescovo Davide, ampliato nel XII secolo, arricchito nel Settecento e danneggiato dai bombardamenti del 1943.
La struttura conserva intatta la sua facciata in stile romanico-pisano. La facciata è divisa in due ordini: quello inferiore, dove campeggiano sei arcate cieche, e quello superiore, in cui sono presenti una loggia con tre oculi e un pregevole rosone centrale d’epoca bizantina. Intatti sono pure rimasti il massiccio campanile del 1280, ornato con marmi di spoglio d’epoca romana – tra cui spicca il cinghiale stolato, emblema della città – e con due bifore gotiche, e la Cripta, impreziosita da importanti affreschi dell'epoca. Notevole è la sua Porta di Bronzo, del XII secolo, la cosiddetta Janua Major, costituita da settantadue formelle con scene della vita di Cristo e illustrazioni dei Vescovi Suffraganei.
L'interno è suddiviso in cinque navate e conserva interessanti affreschi, un crocefisso ligneo detto “dei liberati” (perché in passato dinanzi a esso venivano liberati dei carcerati) e la Cappella del Sacramento, dove si venera l'effige del beneventano Giuseppe Moscati. Pregevole è il paliotto marmoreo del Settecento, che orna l’altare.
Nella cripta, caratterizzata da un’abside spaziosa e da due navate comunicanti, si possono ammirare gli affreschi del X secolo, dedicati a San Barbato, il vescovo che convertì i Longobardi al cristianesimo, altri affreschi del XIV secolo e il pavimento in opus sectile. Qui si trova il Museo Diocesano, inaugurato nel 1981, che nonostante le distruzioni e le alterazioni avvenute nei secoli, mantiene vivo un suo fascino, impreziosito da elementi architettonici e da affreschi di età longobarda e trecentesca.
Condividi "Duomo di Benevento" su facebook o altri social media!